Brasile 2014, Blatter: ‘Ritardi nei lavori? Colpa delle aziende tedesche e francesi’

Blatter Fifa

BRASILE 2014 BLATTER – Mancano meno di due mesi all’avvio, ma diverse strutture che ospiteranno le partite del mondiale brasiliano non sono state ancora ultimate. Interpellato a riguardo dalla televisione francese, di proprietà qatariota, “Bein Sport”, il presidente della FIFA, Sepp Blatter, ha dichiarato:” L’organizzazione del lavoro non ha nulla a che fare con il calcio e con la preparazione di un evento come il Mondiale. La responsabilità di questa cattiva gestione è delle aziende francesi e tedesche” . 

Il colloquio, poi, ha toccato altri temi “caldi” del mondo del calcio. Sulla questione del mondiale qatariota, particolarmente caro alla proprietà della televisione transalpina autrice dell’intervista, Sepp Blatter si è sbilanciato in una dichiarazione che, c’è da scommetterci, solleverà più di una polemica:”Il periodo migliore per disputare il Mondiale del 2022 è la fine dell’anno. In Qatar è impossibile giocare in estate: credo sia inevitabile un cambio di collocamento temporale della Coppa del Mondo”.

Idee abbastanza confuse sull’uso della moviola in campo: “Sono molto prudente quando si parla di introdurre l’uso della “moviola” durante le partite, perché potrebbe influire negativamente sul ritmo e la godibilità delle stesse”.   Durante il mondiale brasiliano, però, la tecnologia verrà usata per la prima volta nella storia: grazie al sistema “GLT”, i goal fantasma cesseranno di esistere. O perlomeno, così sperano la FIFA e i costruttori di questa sofisticata tecnologia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.