Concacaf Champions League: verso l’ennesima finale messicana

Semifinali di andata delle CONCACAF Champions League 2013-14 che fanno presagire un’ennesima finale tutta messicana, la decima nella storia della competizione. Siccome una squadra del Messico è già sicura del posto in finale in virtù della serie che oppone Tijuana a Cruz Azul, il compito di rovinare la fiesta mexicana spetta all’Alajuelense del Costa Rica. I rossoneri costaricensi ci mettono tutto l’impegno e la grinta nel match disputato allo stadio Morera Soto: prima Jonathan Mc Donald colpisce un palo al 45’, quindi al 64’ sempre l’ex attaccante del Kalmar di Svezia calcia alto il rigore assegnato ai padroni di casa dall’arbitro statunitense Geiger. Gol sbagliato, gol subito. La legge che non lascia scampo si compie al 70’ quando il Toluca usufruisce di un calcio d’angolo dalla destra: l’uruguagio Jose Manuel Salgueiro colloca il traversone sul quale svetta il capitano, il paraguayano Paulo Da Silva, che mette il sigillo sull’incontro e sulla vittoria dei Diablos Rojos. Rivincita l’8 aprile al Nemesio Diaz.

Nell’altra sfida, quella tutta messicana, gli Xolos del Tijuana hanno superato di misura 1-0 il Cruz Azul con gol dell’argentino Cristian Pellerano su calcio di rigore al 78’.L’incontro disputato nella città di frontiera non ha visto fioccare le occasioni da gol, nonostante un’iniziativa offensiva intensa assunta da entrambi i contendenti. Meglio comunque la squadra dell’ex ct del Venezuela Cesar Farías, più energica e volitiva nella ripresa quando c’era bisogno di sbloccare il risultato. Poco pungente e sostituito già al 72’ nella Maquina Cementera l’argentino Mariano Pavone, con le polveri bagnate dopo l’esaltante tripletta di due settimane fa contro lo Sporting Kansas City. Il ritorno il 9 aprile allo stadio Azul di Mexico City

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.