Barcellona-Celta Vigo 3-0: l’infortunio di Valdes rovina la serata

Il Barcellona, dopo aver conquistato il Clasico, ottiene altri tre punti pesanti nella corsa al titolo. Tre a zero al Celta Vigo, nessun problema per i blaugrana che stasera trovano finalmente i gol di Neymar. Tante le critiche per il brasiliano nelle ultime settimane, evanescente pure contro il Real Madrid, stasera ci mette appena sei minuti per piazzare la prima zampata vincente. La gara di stasera però ha altre storie da raccontare, i blaugrana si ritrovano davanti il vecchio amico Luis Enrique, attuale tecnico del Celta, e forse salutano un altro pezzo di storia. Victor Valdes, certo partente al termine della stagione, si è infortunato gravemente al ginocchio destro, campionato finito con tutta probabilità, potrebbe essere proprio questa l’ultima partita in maglia catalana per il portiere.

Rottura dei legamenti crociati dopo venti minuti dall’inizio, previsti circa sei mesi di stop, a rischio ora la partecipazione ai prossimi mondiali. Una brutta batosta per il numero uno, bandiera catalana spesso bersaglio di critiche (più o meno ingenerose) che si trova a salutare il suo pubblico nel modo più triste. Parlando di cose allegre, è bello l’abbraccio con il quale i compagni sommergono Neymar dopo la prima rete, gol di rapina dell’ex Santos al termine di un’azione orchestrata da Iniesta e Messi, assist di Sanchez. Il brasiliano aveva bisogno di un gol per ritrovare il suo proverbiale sorriso e non sarà l’unico della serata. Ma andiamo con ordine.

Come detto, c’è stato il grave infortunio di Valdes, arrivato sugli sviluppi di un calcio di punizione dopo venti minuti, sembrava una parata come tutte le altre e invece il gioco viene fermato a lungo per le cure. Il portiere esce in barella, il Barça però non si distrae e alla mezz’ora arriva il raddoppio. Imbucata di Messi, che riceve palla, controlla, si allarga e mette in rete. Un gioco da ragazzi per la Pulce. Un gol complicato per tutti gli altri. Gara già sigillata nel primo tempo, due brividi nel secondo, con Pinto bravo a dire no prima a Fernandez poi a Mina. Neymar confeziona la doppietta al minuto 67, piazzando il diagonale vincente che chiude i giochi.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.