Manchester United-Olympiacos, le pagelle

MANCHESTER UNITED-OLYMPIACOS 3-0, I PROMOSSI

Giggs – Non ce ne voglia Van Persie se non iniziamo da lui, ma questo vecchietto arzillo merita tutti i complimenti che un appassionato di calcio sappia immaginare. 40 sulla carta d’identità, 140 le presenze in Champions, inquantificabile la classe. Da un suo lancio nasce il primo gol dell’incontro, direttore d’orchestra che fa suonare la carica ai Red Devils, fino a qui un’orchestrina sghangherata. Nelle ultime ore si è fatto un gran parlare di uno strappo tra Moyes e il fuoriclasse gallese, non sappiamo se queste notizie siano vere ma consigliamo a David di evitare litigi con questo monumento.

Van Persie – Segna i tre gol dell’incontro e li realizza variando sul tema, apre dal dischetto, chiude su punizione. Appannato nelle ultime settimane, l’ultima segnatura fa vedere tutta la furbizia di uno che il gol ce l’ha nel sangue. Roberto comunque ci mette del suo. Esce per una brutta botta nel finale, certo che in casa Red Devils quest’anno… il Diavolo ci mette sempre lo zampino!

De Gea – Lasciamo parlare le immagini.

Vi basta?

Rooney – Non si tira mai indietro, fuoriclasse operaio, si mette ancora una volta completamente al servizio della squadra. Nessuna mania di protagonismo, indossa i panni dell’assistman e fa da scudiero al prode Robin. Minuti finali da vero guerriero in mezzo al campo. Una vita da mediano, nato con i piedi buoni.

Campbell – Dopo la prodezza dell’andata è lui il principale spauracchio per i Diavoli, nel primo tempo di stasera si conferma incubo. Senza dubbio il più pericoloso dei suoi, Jones se la vede brutta, fortunatamente per i padroni di casa scompare nel secondo tempo.

MANCHESTER UNITED-OLYMPIACOS 3-0, I BOCCIATI

Roberto – Si distingue in paio di occasioni, soprattutto su Evra e Rooney, combina però un macello in occasione del terzo gol. Si nasconde dietro la barriera come un bimbo spaventato, quel cattivone di RvP lo fa piangere.

Holebas – Ingenuo pure il tosto mancino, il rigore che spiana la strada alla rimonta inglese ce l’ha sulla coscienza lui. Colpe pure sulla seconda rete, Wayne sbuca dal suo lato senza problemi. Malissimo.

Pérez – Campbell al minuto 16 gli serve un pallone che va solo spinto in rete, lui spreca tutto. Errore pesante come un macigno, considerando che il risultato era ancora sullo 0-0, gli garantisce la presenza tra i bocciati nonostante validi spunti nel primo tempo. Fa tutto quello che può, sicuramente il più positivo dei suoi, ma quell’errore è una macchia che non se ne va neppure con la candeggina. Michel lo manda a meditare sotto la doccia dopo nemmeno un’ora.

Manolas – Molto positivo all’andata, lui il mastino che ringhiava su Van Persie, stasera invece è l’olandese a mordere lui.

Evra – Prestazione non negativa quella del francese, nella metà campo greca crea pericoli ma Pérez e compagni glieli fanno scontare tutti quando tocca a lui difendere.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.