Guardiola: ‘Addio al Barça? Non riuscivo a motivare i giocatori’

GUARDIOLA ADDIO AL BARCA – A distanza di quasi due anni dall’addio di Guardiola al Barça, il sito autopista.es ha intervistato il tecnico catalano che, per la prima volta, ha spiegato i motivi che lo hanno indotto a lasciare i blaugrana: ” L’addio al Barça? Non riuscivo più a motivare i giocatori. E quando questo avviene, capisci che è venuto il momento di cercare nuove strade“. L’ultimo periodo sulla panchina blaugrana gli ha riservato anche qualche profonda amarezza: ” La sconfitta in semifinale di Champions contro il Chelsea, mi ha provocato molta tristezza. Eravamo superiore ai nostri avversari, ma non siamo stati in grado di reagire difronte ad alcune avversità.”.

Oltre ai motivi che l’hanno indotto a dire addio al Barça, Guardiola ha parlato anche dell’anno sabbatico trascorso a New York: “Allenare una squadra comporta un dispendio di energie notevole.  L’anno sabbatico a New York mi è servito proprio per ricaricare le pile. Ed è stato utile anche per la mia famiglia e per il mio vecchio club, che ha trovato nuovi stimoli sotto un’altra guida tecnica“.  Dopo aver ricordato che “non esiste una formula magica per vincere“, Pep ha chiuso l’intervista raccontando i numerosi successi colti con il Barça: “Abbiamo conquistato quattordici titoli in quattro anni, dando vita al periodo migliore della storia del club. Ma poi, dopo aver vinto tutto sia da giocatore che da allenatore, era giusto anche per me trovare nuovi stimoli“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.