Valladolid-Barcellona 1-0: pomeriggio in…Fausto per Martino

Valladolid-Barcellona è una gara senza storia a guardare blasone e classifica, ma gli uomini di Martino scendono in campo distratti, in particolare il rientrante Piqué, Javi Guerra dopo cinque giri d’orologio potrebbe far male ma l’impatto col pallone non è quello giusto. Vincere per riportarsi in testa, al Barcellona non mancano le motivazioni, ma lo stesso discorso vale per i padroni di casa, terzultimi e bisognosi di punti. I blaugrana aspettano gli avversari, Pucellanos invitati a nozze. Pericoli ne arrivano dalle palle inattive, tradizionalmente tallone d’achille dei catalani, primo sussulto ospite al decimo con il sinistro di Messi che trova la manona di Marino. Negli ultimi giorni si è fatto un gran parlare dell’argentino e di suoi eventuali problemi di salute, oggi niente vomito. A provocare un po’ di nausea, il buon Tata ci perdonerà, è il Barcellona del primo tempo. Squadra moscia, senza testa e attributi, al quarto d’ora arriva lo schiaffone. Fausto Rossi, cervello italiano in fuga, punisce gli svagati catalani e fa esplodere lo stadio. “Pucela! Pucela! Pucela!” dagli spalti del José Zorrilla si alza il grido, sedutissimo invece il Barça che non combina niente, eccezion fatta per qualche conclusione da fuori. Comunque poca roba.

Inoperoso o quasi nel primo tempo, Marino viene chiamato in causa in avvio di ripresa, ancora da Messi. Valladolid-Barcellona è diversa nel secondo tempo, i blaugrana attaccano con decisione ma poca precisione, disastroso Neymar che spreca un’ottima occasione sparando alle stelle. Martino manda dentro Sanchez, ma toglie Fabregas invece del brasiliano, Barcellona a trazione anteriore adesso ma continuano gli sprechi. Per quanto riguarda il possesso palla non c’è storia, il Valladolid si limita a poche sortite, ma non è che i blaugrana riescano a tradurre la gestione della sfera in chissà quale risultato. Anzi, sono proprio i Pucellanos a risultare più pericolosi, Piquè fa una fatica pazzesca e concede un’ottima punizione per un fallo di mano, Rueda mette fuori. Venti al termine, Tello rileva Neymar, non si è rivisto il meraviglioso giocatore che ha rifilato tre reti al Sudafrica, evidente anche un certo nervosismo quando il pubblico lo becca al momento dell’uscita. Il Valladolid si gioca tutti i cambi (applauditissimo Valiente, grande prestazione la sua), schemi saltati da un pezzo, i catalani cercano il pari ma non c’è niente da fare. Valladolid-Barcellona finisce 1-0, festa grande al Zorrilla, Martino si mangia i gomiti per un’ottima occasione persa, onestamente però i suoi quest’oggi non hanno meritato niente ed è questo quanto riportano da Valladolid. Niente.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.