HomeNazionaliRepubblica Ceca-Norvegia 2-2: pareggio ricco di emozioni

Repubblica Ceca-Norvegia 2-2: pareggio ricco di emozioni

Published on

Buon esordio sulla panchina della Repubblica Ceca per il neo commissario tecnico Pavel Vrba. All’Eden Arena di Praga l’incontro amichevole disputato tra Repubblica Ceca e Norvegia si è concluso sul risultato di 2 a 2.

L’ex tecnico del Viktoria Plzen attua un cambio radicale della formazione ceca, proponendo un calcio offensivo e differenziandosi dal “4-4-2 vecchio stile” targato Bilek. I padroni di casa sono scesi in campo con un 4-2-3-1 composto dal veterano Petr Cech tra i pali; la linea dei difensori era composta da Rajtoral, Suchy, Mazuch e Limbersky; a centrocampo, la coppia di incontristi Hubschman-Darida dava copertura alle iniziative offensive dei 3 trequartisti: Dockal e Hlousek sulle fasce, con capitan Rosicky alle spalle del giovane Vydra. La Norvegia si è schierata con un classico 4-4-2, con l’esordio di Nyland tra i pali; difesa a 4 con Elabdellaoui e Hogli sugli esterni e la coppia centrale formata da Hangeland e Forren; centrocampo a 4 composto da Daehli e Skjelbred sulle fasce e Jenssen e Johansen al centro, con le due punte Abdellaoue e Elyounoussi.

Parte forte la Norvegia che tenta di sorprendere gli avversari optando fin dall’inizio del match per un pressing alto ed un gioco offensivo. E le prime occasioni sono proprio per gli scandinavi. Al 3’ arriva il primo tiro in porta di Daehli, giovane molto interessante di proprietà del Cardiff City, classe 1995, che entra in area e conclude con il destro; ma il suo tiro è bloccato da Cech. All’8’ ottima azione da parte di Abdellaoue che, dopo uno scambio con il compagno di reparto Elyounoussi, arriva alla conclusione, ma il suo tiro termina fuori. Al 10’, i padroni di casa passano in vantaggio alla prima occasione: il portiere norvegese Nyland sbaglia il rinvio con le mani, Rosicky intercetta e dal limite dell’area lascia partire un gran destro, che termina alle spalle dell’estremo difensore scandinavo. Cinque minuti più tardi nuova occasione per la Repubblica Ceca con Darida che, sfruttando l’errore del difensore Forren, offre una bella palla a Rosicky; il capitano della formazione ceca crossa di prima intenzione per Vydra che, di prima intenzione, manda la palla di poco sopra la traversa. Al minuto 21 arriva il pareggio: su una ripartenza della Norvegia, i padroni di casa si fanno trovare scoperti; Daehli serve in profondità Abdellaoue, che offre ad Elyounoussi il facile tap-in dell’1 a 1. Nulla da fare per l’incolpevole Cech. I cechi soffrono la velocità degli ospiti e 2 minuti più tardi la Norvegia va addirittura vicina al vantaggio. Palla in profondità di Skjelbred per Elyounoussi, che a tu per tu con Cech si lascia ipnotizzare; il portiere del Chelsea riesce a deviare la palla in calcio d’angolo. Al 34’ grande occasione sciupata dalla Repubblica Ceca con Vydra, che sul cross di Hlousek prova a girare con il tacco, ma la palla gli sbatte sullo stinco e termina fuori. Ma il giovane 21enne attaccante del West Bromwich Albion si rifà 5 minuti più tardi, quando sul calcio d’angolo battuto da Rosicky, sfrutta la sponda di Hubschman e da pochi passi realizza il gol del nuovo vantaggio ceco. Si va al riposo sul risultato di 2 a 1 per la Repubblica Ceca, dopo un primo tempo ricco d’emozioni.

Nella ripresa i due allenatori danno il via alla girandola dei cambi. Nella Repubblica Ceca entrano Husbauer, Lafata, Pudil, Kadlec e Gebre Selassie al posto di Dockal, Hlousek, Limbersky, Mazouch, Rajtoral e Rosicky. Nella Norvegia Abdellaoue, Daehli, Jenssen, Johansen e Skjelbred lasciano il posto a Nielsen, Brateen, Tettey, Nordtveit e Pedersen. La prima occasione arriva al 54’, quando il neo entrato Kolar va via sulla sinistra e crossa al centro per Lafata, che conclude di poco fuori. Al 58’ gli ospiti vanno vicini al pareggio: Jenssen lancia Elyounoussi, che parte in posizione irregolare non segnalata dall’assistente; il numero 10 norvegese si presenta davanti a Cech e calcia a botta sicura, ma risulta fondamentale il recupero di Suchy, che in scivolata respinge il tiro. 10 minuti più tardi è sempre Elyounoussi ad impensierire i padroni di casa, sfruttando un disimpegno errato della difesa ceca, ma il suo tiro termina di poco alto.
All’84’ occasione per i padroni di casa con Husbauer che, su una respinta corta della difesa norvegese, tira al volo, ma la sua conclusione è bloccata a terra da Nyland. Quando la partita sembra indirizzata verso la vittoria per i cechi, al 88’ arriva l’inaspettato pareggio del neo entrato Morten Gamst Pedersen.

Il match termina sul risultato di 2 a 2. Delusione per i più di 20000 tifosi cechi che si aspettavano una vittoria da parte di Cech e compagni. Appuntamento rimandato per la prima vittoria del neo CT Vrba. Resta comunque una buona prestazione dei cechi, che soprattutto nel primo tempo hanno mostrato un buon calcio.
Soddisfatto anche Per-Mathias Hogmo per l’ottima prestazione della nazionale norvegese e l’innesto di giovani molto interessanti, su tutti il centrocampista Mats Daehli e il portiere Nyland.

(foto tratta da isport.blesk.cz)

Latest articles

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

Al Real Madrid la Supercoppa di Spagna. E Carletto Ancelotti fa 21.

Pur essendo giunto secondo nel campionato di Primera Division 2020/2021, il Real Madrid si...

More like this

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Nations League, si laurea la Francia ma con polemiche. Rotto l’incantesimo Italia

Cala il sipario sulle Finals italiane di Nations League. La Francia ne porta a...

Nazionale, tutti i traguardi centrati dopo il 2-0 in Bosnia

Il 2-0 in Bosnia che ha chiuso il 2020 della Nazionale è ricco di...