Lorient – Monaco 2 – 2: il PSG torna a +5 sui monegaschi

LORIENT MONACO . Alla fine ride solo il PSG. Il pareggio tra Lorient e Monaco soddisfa esclusivamente la capolista che vede tornare il suo vantaggio a +5, mentre le due contendenti della sfida odierna escono entrambe con i rimpianti. Se il Monaco vede svanire la possibilità di un aggancio in caso di ipotetica vittoria nello scontro diretto, il Lorient si lascia sfuggire nel finale una vittoria di prestigio contro la seconda forza del campionato.

 

Primo tempo ricco di emozioni e nel primo quarto d’ora era solo Lorient: tre palle-goal e Aboubakar al 12′ colpiva di testa da pochi passi infilando Subasic con l’aiuto della traversa. Il Monaco era tramortito e Ranieri correva ai ripari cambiano modulo e inserendo Ocampos. I biancorossi riprendevano gradualmente fiducia ed assediavano i padroni di casa fino a trovare il meritato vantaggio con Germain, al secondo goal in sette giorni.

Nella ripresa ci si aspettava un Monaco più convincente, invece la gara scendeva di tono, complice anche il ritmo altissimo con cui si era disputato il primo tempo. La difesa monegasca, quest’oggi priva di Carvalho, andava spesso in difficoltà e al 73′ subiva la rete del 2-1 da Aliadière, lasciato solo con due compagni su una respinta di Subasic. Come nel primo tempo, lo svantaggio risvegliava il Monaco ed a tre minuti dalla fine, un brillante inserimento di uno scatenato Kurzawa riportava in parità il risultato.

 

Nel recupero, Germain sfiorava il tris ma il Monaco doveva accontentarsi di un punto che, alla luce della vitttoria di ieri del PSG, lo allontana dalla vetta. Il Lorient, invece, continua il suo positivo campionato, consolidandosi nella parte sinistra della classifica.

 

Lorient – Monaco 2 – 2 (12′ Aboubakar, 41′ Germain, 73′ Aliadière, 87′ Kurzawa)

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.