Scottish Premiership: il Celtic espugna anche Easter Road, 4-0 agli hibs

SCOTTISH PREMIERSHIP CELTIC HIBERNIAN. Continua senza intoppi la marcia della capolista che inanella l’undicesima vittoria consecutiva in campionato allungando il suo vantaggio in classifica a +15 sull’Aberdeen secondo.

Furia Butcher “Nel secondo tempo abbiamo giocato meglio, eravamo sotto di una rete ma ero fiducioso che avremmo pareggiato, ma poi l’arbitro ha assegnato una punizione assurda contro di noi e van Dijk ha siglato il 2-0 che ha chiuso i giochi, peccato perché non meritavamo di perdere” è un Butcher furibondo quello che si presenta ai microfoni a match concluso, l’arbitro Thompson secondo l’ex manager dell’Inverness è il grande colpevole della debacle dei suoi, colpevole inoltre di aver assegnato il rigore del vantaggio celts in maniera troppo generosa. Dall’altra parte Lennon si gongola Kris Commons, autore di una doppietta, che fa salire a quota diciannove i goal stagionali.

Big match Sabato pomeriggio Motherwell ed Aberdeen si giocavano la seconda piazza in graduatoria al Fir Park nella partita più importante del weekend: 2-2 il finale, risultato che non muta la classifica se non che entrambe si allontano di due lunghezze dal Celtic capolista. Partita strana che ha visto i dons dominare a lunghi tratti il match ma senza riuscire a trovare la via del gol, sono infatti sono i padroni di casa a passare in vantaggio grazie ad un’incornata di McManus. La squadra di McInnes trova il pareggio con un goal del neo acquisto Adam Rooney, palla a centrocampo e gli steelers passano nuovamente in vantaggio grazie a Francis-Angol, il risultato beffa sembra profilarsi al triplice fischio ma Anderson, in mischia, trova il goal del pareggio nel finale.

Kilmarnock – Inverness CT 2-0

Motherwell – Aberdeen 2-2

Ross County – Hearts 1-2

St Mirren – Partick Thistle 0-0

Hibernian – Celtic 0-4

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.