Galatasaray-Juventus 1-0: Sneijder giustiziere, turchi agli ottavi di Champions

Galatasaray-Juventus è finita, ed è già una gran notizia. Quasi 19 ore dopo il calcio d’inizio dato ieri sera, la partita che ha deciso la seconda qualificata del Gruppo B agli ottavi di Champions League si è conclusa dopo una stucchevole sequenza di rinvii, cambi di orari, tormente di neve miste a grandine, sopralluoghi, timori, richieste della polizia e chi più ne ha più ne metta. Alla fine si è giocato su un campo indecente, al limite della praticabilità. Ma, appunto, praticabile. La Juventus esce sconfitta dalla Telekom Turk Arena e dice addio alla Champions League: agli ottavi va il Galatasaray, i bianconeri, a febbraio, si ritroveranno in Europa League.

Poco da commentare su una partita dai toni agonistici, ovviamente, elevatissimi. Poche le conclusioni in porta da ambo le parti, di gioco nemmeno l’ombra. Ma, lasciando da parte il discorso “questo non è calcio”, vanno rimarcati i due tiri in porta della Juve, il miracolo di Buffon su Drogba a inizio secondo tempo e il Galatasaray complessivamente superiore. E di certo la differenza tra chi campione è sempre (Drogba e Sneijder, artefici del gol della vittoria dei turchi) e chi a sprazzi (Tevez, l’uomo in più, capace di segnare 0 gol in 6 partite di Champions) ha condannato la Juve. Altro che “questo non è calcio”. La Juve merita di uscire dalla Champions League non solo per i sei punti in altrettante partite contro squadre nettamente alla portata, ma anche per la pessima gestione del match di Istanbul. Il pareggio ha ingolosito Conte e i suoi che, fango o no, hanno rinunciato a priori a imbastire una qualsivoglia manovra offensiva. Drogba e Sneijder il gol l’hanno fatto. Llorente e Tevez sono stati a guardare. “Questo non è calcio”?: no, caro Conte, anche questo è calcio.

About Alfonso Alfano 1754 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.