Champions League, Gruppo D: grande rimonta City ma il Bayern mantiene la vetta

CHAMPIONS LEAGUE BAYERN MONACO MANCHESTER CITY – Ci avviciniamo a Natale, tempo di pacchetti e non è saggio giudicarli dalla carta. Le apparenze ingannano, quante volte capita di guardare una partita e lasciare la tv dopo qualche minuto perché “tanto è già finita”? Beh, chi l’ha fatto stasera ha sbagliato di grosso e se il Bayern Monaco si aspettava di scartare un bel dono natalizio dopo l’uno-due iniziale sarà rimasto male. Bavaresi vestiti a festa, formazione tipo, Pellegrini invece cambia volto all’attacco affidandosi a Dkeko dall’inizio. Peggio non poteva iniziare per il Manchester City, Bayern scatenato che va avanti dopo appena cinque giri d’orologio. Muller, imbeccato da Dante, gela Hart. Tedeschi affamati, prosegue la spinta e gli inglesi si trovano rannicchiati nella propria area. Pochi minuti e arriva il raddoppio, Gotze ottiene palla sugli sviluppi di un corner e piazza il secondo pallone alle spalle di Hart. Gli uomini di Guardiola ostentano sicurezza, il City ci prova con Milner ma il pallino del gioco è saldamente in mano casalinga tanto che il terzo gol sembra nell’aria. Alla mezz’ora invece la gara cambia verso, palla in mezzo di Navas, batti e ribatti, Silva segna da due passi. Il gol ha effetto sonnifero sulla gara, che adesso cala d’intensità.

La ripresa è un’altra storia, ora è il City a essere cannibale. Minuto 59, Milner viene messo già da Dante in area: è rigore. Kolarov batte Neuer e ora i conti sono in parità. Bavaresi in bambola, dopo tre minuti arriva la legnata. Milner, ancora lui, riceve da Jesus Navas e con una conclusione a rientrare ribalta il risultato. Il Bayern Monaco non ci sta, la difesa inglesa non soffre anche grazie alla prova di sostanza della mediana. La squadra di Manchester ora crede addirittura nel primo posto e cerca un altro gol, ci prova Negredo ma Neuer gli dice no. Poi si spegne la gara, risultato che va bene a entrambe, con i campioni d’Europa che chiudono in testa al girone e i Citizens che vanno avanti dopo una bella prova.

Nell’altra gara arriva un risultato sorprendente, il Viktoria Plzen conclude in bellezza e batte il Cska Mosca. Gara vivace, non mancano le occasioni da gol ma il risultato non si sblocca fino alla ripresa. Al 65esimo Musa capitalizza al meglio il traversone di Honda e segna di testa, due minuti dopo però arrivano pessime notizie per i russi. Dzagoev viene espulso per un colpo a palla lontana e i padroni di casa possono buttarsi avanti in superiorità numerica. Spinta che si concretizza a un quarto d’ora dallo scadere, incornata di Kolar. Risultato ribaltato in pieno recupero, ci pensa Wagner. Titoli di coda sulla gara con la seconda espulsione per il Cska, quella di Wernbloom buttato fuori dopo una mischia in area. In Europa League va il Viktoria.

Bayern Monaco-Manchester City 3-2
Viktoria Plzen-Cska Mosca 2-1

CHAMPIONS LEAGUE, GRUPPO D, CLASSIFICA

Bayern Monaco 15, Manchester City 15, Viktoria Plzen 3, Cska Mosca 3

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.