Champions League, gruppo A, Manchester United sprecone, 0-0 con la Real Sociedad; reti bianche anche in Ucraina

CHAMPIONS LEAGUE GRUPPO A. Due zero a zero lasciano invariata la classifica del Gruppo A di Champions League ma, di fatto, mietono la prima vittima: la Real Sociedad, anche se non aritmeticamente, di fatto saluta la massima competizione continentale e lotterà nelle ultime due giornate per agguantare il terzo posto che significherebbe Europa League. Più aperta la situazione per il primo posto: il Manchester United è ancora favorito, se non altro per la vetta occupata dopo quattro turni, ma dovrà uscire indenne dalla prossima trasferta di Leverkusen per non veder complicarsi il cammino verso gli ottavi. Occasione sprecata per lo Shakhtar.

A San Sebastian, Moyes mette in campo quasi uno United 2. Van Persie è l’escluso eccellente, spazio a Giggs, Kagawa e Chicharito Hernandez. La Real Sociedad soffre anche nel primo tempo, quando gli ospiti sono tutt’altro che irresistibili. I ragazzi di Arrasate, che pian piano hanno ripreso quota nella Liga, vengono chiusi nella propria metà campo dalla pressione inglese, senza mai riuscire a rendersi pericolosi dalle parti di De Gea (degne di note solo una girata di Agirretxe e una conclusione di poco a lato di De la Bella). Lo United si rende pericoloso con Kagawa, che conferma il buon momento di forma, ma non affonda nella traballante difesa di casa. La musica cambia nella ripresa, complici anche gli ingressi di Young e Van Persie. Il Manchester United spreca tre clamorose occasioni da gol: sulla prima, Hernandez, solo davanti a Bueno, spara alto complice il rimbalzo non perfetto della palla. Dopo pochi minuti, Van Persie è imbeccato alla perfezione da Young ma l’olandese, seppur da posizione defilata, colpisce il palo a porta vuota. RVP spreca poi anche un generoso calcio di rigore, calciandolo sul palo. La serata in chiaroscuro dei red devils si chiude poi con l’espulsione di Fellaini nel finale.

Un solo protagonista, invece, a Donetsk nel match tra Shakhtar e Bayer Leverkusen: Leno, portiere dei tedeschi, è riuscito a tenere la porta inviolata nonostante le innumerevoli occasioni per i padroni di casa. Gli uomini di Lucescu si vedono ora costretti a vincere le ultime due partite per passare il turno. Shakhtar pericoloso due volte già nei primi dieci minuti, sempre con Ferreyra. Gli ucraini, trascinati da un devastante Srna, spingono per tutti i primi 45 minuti creando pericoli praticamente ad ogni sortita offensiva: un cross deviato proprio del terzino croato colpiva a metà del primo tempo un clamoroso palo a Leno battuto. Il portierone tedesco, comunque, finisce per meritare tanta grazie: miracolosi due interventi nella ripresa, prima del prodigio finale su Luiz Adriano che calcia a botta sicura, in area piccola.

CLASSIFICA: Manchester United 8, Bayer Leverkusen 7, Shakhtar Donetsk 5, Real Sociedad 1

PROSSIMO TURNO: Bayer Leverkusen-Manchester United, Shakhtar Donetsk-Real Sociedad

About Alfonso Alfano 1756 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.