Bundesliga: fiera del gol ad Amburgo, Wolfsburg corsaro in casa dell’Augsburg

 

BUNDESLIGA – Che spettacolo in questa domenica di Bundesliga, per chi pensava che il meglio fosse già stato offerto ieri ecco serviti nove gol in due partite. Pazzesca la partita di Amburgo, inizia subito a cento all’ora con lo Stoccarda che si porta avanti dopo appena tre giri d’orologio. Ibisevic serve Maxim che con un destro morbido trafigge Adler. E siamo solo all’inizio. I padroni di casa si portano in avanti, molti i tentativi non andati a buon fine, al minuto 22 Lasogga si fa trovare libero al centro dell’area dopo una splendida azione corale. Il primo tempo ha ancora un’emozione da regalare, la firma Gentner di testa, stavolta Maxim è uomo assist su punizione. Si va al riposo sul 2-1 per lo Stoccarda, dieci minuti dopo il rientro in campo c’è il nuovo pareggio.

Mancino da distanza ravvicinata di Beister su bella palla in mezzo di Jansen, l’Amburgo due volte sotto pareggia ancora. Padroni di casa nuovamente in svantaggio al 64′, stavolta ci si mette anche la sfortuna, autogol dello svizzero Djorou nel tentativo di anticipare Ibisevic. Gli ospiti si coprono, l’Amburgo ha sette vite come i gatti e rimette la gara in equilibrio tre minuti dopo il terzo gol avversario, Van der Vart la piazza nell’angolino basso di sinistro. Di occasioni ce ne sono ancora, Ibisevic allo scadere prova a prendersi il penalty da tre punti ma il signor Welz lo ammonisce per simulazione. Poco prima l’espulsione del nervosisissimo Rudiger, che ha lasciato lo Stoccarda in dieci negli ultimi minuti (clicca qui per gli highlights).

 

Meno gol nel match disputato tra Augsburg e Wolfsburg, se lo aggiudica la squadra ospite anche se la prima rete è dei padroni di casa. Werner di sinistro rompe gli equilibri al decimo minuto, le occasioni da gol si susseguono e al 35′ Arnold capitalizza. Il suo tiro da fuori area si infila all’angolo destro. Wolsfburg sulle ali dell’entusiasmo, risultato ribaltato prima della sosta. Luiz Gustavo, su cross di Ricardo Rodriguez, batte Manninger di testa e regala i tre punti ai suoi.

 

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.