Speciale Ligue 1 2013-14, pt.5: il PSG costretto a vincere, il Toulouse cerca di uscire dall’anonimato, Valenciennes e Guingamp in cerca della salvezza

Ultima puntata dello Speciale Ligue 1 e, finalmente, spazio alla favoritissima del campionato, il Paris Saint-Germain. Non sarà affatto una passeggiata per gli uomini di Laurent Blanc ma un eventuale secondo posto rappresenterebbe una piccola tragedia per il club della capitale. Per finire, spazio al Toulouse, al Valenciennes e al neopromosso Guingamp che torna nella massima serie dopo aver anche conosciuto la terza divisione

 

PSG: campione in carica e ulteriormente rafforzatosi, sulla carta il PSG non sembrerebbe avere rivali ma la Ligue 1, sul campo, sarà tutta da giocare. Il Monaco resta sempre un’incognita ma i problemi in casa parigina potrebbero nascere sopratutto all’interno. Il cambio di allenatore ed il conseguente arrivo di Blanc non sono certo un sinonimo di stabilità e l’ex tecnico della nazionale francese dovrà riuscire a far convivere tutte le star e sopratutto la coppia di attacco Ibrahimovic-Cavani, sia da punto di vista tattico che caratteriale. Il mercato del PSG, però, non si discute: oltre al bomber sudamericano sono arrivati due difensori giovanissimi ma già affermati come Marquinhos e Lucas Digne. L’obiettivo è dunque il bis e la proprietà qatariota spera di fare strada anche in Europa. I primi banchi di prova arriveranno a settembre con il big-match contro il Monaco e il debutto in Champions League. A fine estate, dunque potremmo capire quale impatto abbia avuto sui parigini il progetto di Blanc

 

 

TOULOUSE: ad eccezione di due brillanti campionati, negli ultimi anni il Toulouse è sempre stata una compagine piuttosto anonima, con rispetto parlando, nel panorama della Ligue 1. Qualche buona individualità non è mai riuscita, infatti, a trascinare il resto del gruppo e spesso i viola si ritrovano già a metà stagione senza particolai assilli o ambizioni di classifica. Il calciomercato estivo ha ulteriormente indebolito la rosa del Toulouse con le partenze della stella Capoue, nonché di Tabanou e la fine del prestito di Rabiot. Le speranze del tecnico Casanova sono affidate alla vecchia guardia e ai nuovi arrivati Oscar Trejo e Uros Spajic che andranno ad integrarsi in un’ossatura ben collaudata e dotata di qualche elemento di spicco (Aurier, Abdennour, Ben Yedder).

 

VALENCIENNES: sarà ancora una volta la salvezza l’obiettivo del piccolo club del Nord della Francia che continua a stupire in un campionato difficile come la Ligue 1. Anche quest’anno, il tecnico Sanchez sarà chiamato ad una nuova impresa, alla luce delle partenze di due elementi come Danic ed Isimat-Mirin nel calciomercato estivo e di altre cessione date per probabili prima della fine sessione. In entrata, il colpo è stato sicuramente l’arrivo di Bahebeck, in prestito dal Paris Saint-Germain, mentre sempre in prestito potrebbe arrivare via-Monaco lo spagnolo Borja Lopez, reduce dall’Europeo U19. Due giovani che sbarcherebbero in una squadra già di per sé ricca di interessanti elementi in prospettiva futura.

 

GUINGAMP: i bretoni rappresentano, loro malgrado, la cenerentola della Ligue 1 e molto probabilmente dovranno lottare fino all’ultimo per assicurarsi la permanenza nella massima serie. Sorpresa della scorsa stagione nel campionato di Ligue 2, i rossoneri di Gourvennec (all’esordio nell massima serie) si presentano ai nastri di partenza privi di Giannelli Imbula, promettente centrocampista classe ’93 che si è accasato al Marsiglia. In arrivo, si registrano i nomi del difensore Jérémy Sorbon e degli esterni Steeven Langil e Claudio Beauvue che dovranno comunque lottare per assicurarsi una maglia da titolare. Sulla carta, dunque, il Guingamp pare destinato ad un campionato sofferto, tuttavia il gioco mostrato negli scorsi mesi potrebbe essere un punto di partenza verso la salvezza.

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

1 Commento su Speciale Ligue 1 2013-14, pt.5: il PSG costretto a vincere, il Toulouse cerca di uscire dall’anonimato, Valenciennes e Guingamp in cerca della salvezza

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.