Nigeria-Uruguay 1-2: Ai ragazzi di Tabarez basta battere Tahiti per approdare alle semifinali

Al ” Fonte Nova ” di Salvador andava in scena la partita decisiva per il secondo posto del girone B della Confederation Cup 2013.La partita metteva di fronte due squadre che al momento non sono al top della forma, l’Uruguay non ha mostrato un bel calcio nelle ultime uscite – anche nelle qualificazioni mondiali – mentre la Nigeria ha lasciato fuori dalla competizione diversi calciatori importanti, su tutti Emenike ( infortunato ) il calciatore del Chelsea Moses e Yobo.

I sudamericani partono subito forte – sapendo che una vittoria darebbe quasi sicuramente la qualificazione alla semifinale – schiacciando la nazionale africana nella sua meta campo.Il primo tentativo è di Edison Cavani che sugli sviluppi di un corner prova l’anticipo sul primo palo, ma il suo colpo di testa finisce alto sopra la traversa.La Nigeria risponde al decimo prima con Musa, il calciatore del Cska Mosca calcia fuori dal limite dell’area di rigore, e poi con un calcio di punizione sulla quale Muslera non fa una bella figura, ma in qualche modo riesce a salvare.Al ’19 l’Uruguay passa con il capitano Diego Lugano: cross basso di Forlan, Cavani non trova il pallone che finisce al numero 2 che completamente solo non può sbagliare.Dopo soltanto 5 minuti la formazione di Tabarez ha la chance per raddoppio, Suarez semina il panico in area di rigore cerca in area Forlan, ma l’ex intervista non trova la deviazione vincente.La Nigeria si sveglia e comincia a costruire gioco sfruttando la velocita di Musa e Ideye; il pari arriva nel finale di tempo con Obi Mikel, il calciatore del Chelsea riceve palla al limite dribbla Lugano e batte Muslera per la rete dell’1-1.

La ripresa si apre con la Nigeria costantemente in attacco, alla ricerca del goal del vantaggio, ma i sudamericani sono bravi ad aspettare l’errore della formazione avversaria, infatti al minuto numero 50 recupera palla e riparte in contropiede il pallone raggiunge Cavani, il calciatore del Napoli serve Forlan che fa partire un tiro imparabile per Enyeama.La partita continua con la Nigeria che arriva bene sulla trequarti avversaria, ma si perde quando deve affondare verso l’area di rigore avversaria.La formazione africana si sbilancia e lascia spazi, clamorosa l’occasione sbagliata da Cavani che a tu per tu con il portiere calcia fuori su perfetto lancio di Forlan.Al ’75 altro grave errore del Matador – su servizio del solito Forlan – di testa non trova ancora lo specchio della porta.Nei minuti finali c’è tempo per la sostituzione di Suarez – che non la prende molto bene – con Coates e spazio anche per il calciatore dell’Inter Alvaro Pereira.La partita termina 2-1, basterà quindi vincere co Thaiti all’Uruguay per approdare alle semifinali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.