WBA – Arsenal 1-2: I Gunners soffrono ma portano a casa i tre punti

La rincorsa alla Champions dell’Arsenal prosegue nel campo del West Bromwich Albion, vera rivelazione del campionato con i suoi 44 punti che han portato la squadra di Steve Clarke all’ottavo posto in classifica.
Nei primi 10′ le due squadre si studiano anche se gli uomini di Wenger si dimostrano più ordinati in mezzo al campo soprattutto grazie alle geometrie di Ramsey e Rosicky.
La prima occasione però è del WBA che da un corner sfrutta la dote aerea di Yacob che incorna il pallone salvato sulla linea da Rosicky, l’azione continua e nel traversone seguente Fabiansky sbaglia l’uscita e ancora Yacob con un leggero pallonetto cerca di punire gli ospiti ma la palla finisce alta. Gli uomini di casa cercano di sfruttare il buon momento, Long si libera di Monreal sulla fascia e fa partire un sinistro debole che si spegne a lato.
Al 19′ i Gunners alla prima vera azione gelano il pubblico della Hawthorns. Gervinho imbeccato in area da Ramsey si libera di Mc Auley e serve Rosicky che di testa mette dentro.
Gli Albion cercano subito di rispondere con una punizione di Long che non impensierisce Fabiansky. L’Arsenal cerca di pungere al 27′ con Gervinho che dal vertice fa partire un destro che impegna Foster. L’azione più bella si verifica al 42′ quando Giroud di sponda serve Cazorla che di prima la da ancora ancora al francese, questi di tacco vede l’inserimento in area di Ramsey che di punta spedisce fuori
A inizio ripresa i londinesi partono subito forte. Gervinho in azione di contropiede serve Sagna tutto solo che costringe Foster al miracolo. Tre minuti più tardi Ramsey innesca il destro di Rosicky che è bravo, dopo la respinta di Foster, a seguire l’azione e a segnare il gol del 2-0.
Mister Clarke capisce che è il momento di cambiare qualcosa e manda in campo Lukaku e Rosemberg al posto di Dorrans e Thomas, inoltre avanza di posizione Morrison. La differenza si nota subito, poichè proprio quest’ultimo serve al 69′ un pallone d’oro per Long che viene atterrato in area da Mertesacker. L’arbitro Webb non ha dubbi e assegna il rigore ed espelle il centrale di difesa tedesco. Al 70′ Morrison dal dischetto non sbaglia riaprendo la gara. Il WBA comincia a spingere forte e Wenger è costretto a correre ai ripari inserendo prima Vermaelen al posto di Gervinho e poi Gibbs per Rosicky. Al 79′ da un corner spunta la testa di McAuley che di pochissimo non trova la porta.
L’occasione più ghiotta l’ha però Lukaku che su un cross di Jones dalla fascia non sfrutta al meglio un rimpallo tra Morrison e Koscielny, calciando a giro fuori.
All’88’ Ridgewell serve Long ma la punta oggi non è in gran serata e spara alto. A nulla valgono i 5′ di recupero assegnati, l‘Arsenal porta a casa tre punti d’oro e ritrova la zona Champions aspettando il match di domani del Chelsea

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.