Montenegro-Inghilterra 1-1: dominano i balcanici, bianchi ancora secondi nel girone

Clicca qui per gli highlitghs di Montenegro-Inghilterra 1-1

Pareggio sudato e per larghi tratti del match immeritato per l’Inghilterra che nello scontro al vertice del gruppo H delle Qualificazioni ai Mondiali conquista a fatica un punto che serve a poco in ottica primo posto, sempre detenuto dai montenegrini. Dopo l’immediato vantaggio la squadra di Hodgson soffre il pressing di Jovetic e compagni fino ad incassare il definitivo 1-1 a 15′ dalla fine.

Nella bolgia del Gradsky inglesi arrembanti fin dai primi minuti, al 2′ Rooney cerca un gol capolavoro con un cucchiaio da fuori area che sorprende il portiere ma sbatte sulla base del palo. L’episodio è tuttavia un preludio al vantaggio ospite, che arriva quattro minuti dopo: corner dalla sinistra battuto da Gerrard, serie di blocchi che liberano ancora una volta Rooney, libero di staccare e insaccare alla sinistra di Bozovic. Duro colpo per i montenegrini, che per tutto il primo tempo continuano a creare gioco e a gestire il possesso palla senza però creare significativi pericoli per la porta di Hart. Notevole comunque il forcing offensivo degli undici di Branko Brnovic, spinti dal caloroso pubblico e guidati dal tridente offensivo con due “italiani” Vucinic e Jovetic e l’ex Sporting Simon Vukcevic.

Nella ripresa il trend della partita non cambia, con i padroni di casa che dominano e tentano in tutti i modi di siglare il meritato pareggio, inglesi che si dimostrano in notevole difficoltà e si vedono a sprazzi con accelerazioni del tandem offensivo dello United Rooney-Welbeck. I montenegrini attaccano a pieno organico ma pagano la scarsa vena in fase realizzativa di capitan Vucinic, che dimostra di essere in serata no. Occasioni da rete a raffica dal 70′ prima con lo stesso Vucinic  che calcia largo da buona posizione poi con Jovetic neutralizzato da Hart. Il pareggio arriva in modo alquanto rocambolesco, con un batti e ribatti nato da palla inattiva, è bravo il neo entrato Damjanovic a trovare lo spiraglio giusto per siglare. Il gol del pari scuote gli inglesi, rimasti a guardare da quando passarono in vantaggio nel primo tempo: l’ultimo quarto d’ora vede Gerrard guidare le offensive ospiti, prima con una conclusione da fuori poi con un colpo di testa ben parato da un ottimo Bozovic.

Resiste il Montenegro, per il quale la sconfitta sarebbe stata beffarda e immeritata, vista la mole di gioco prodotta per tutti i 90 minuti. Restano così meritatamente in testa al gruppo H  i montenegrini, che sfruttano le difficoltà nel fare gioco di un’Inghilterra poco brillante cheda troppe partite si affida soprattutto alle giocate individuali dei propri campioni.

 

MONTENEGRO – INGHILTERRA 1-1 (6′ Rooney, 76′ Damjanovic).

About Andrea Gatti 567 Articoli
24 anni, appassionato di sport a tutto tondo (football americano, basket, golf e ovviamente calcio), letteratura, film e auto. Dopo aver conseguito la maturità linguistica, lavoro attualmente per una multinazionale metalmeccanica, mi occupo di calcio estero per passione ed amore per il rettangolo verde.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.