Jupiler Pro League: decise le partecipanti per i play-off scudetto e retrocessione

Penultima giornata di Jupiler Pro League, si può dire la giornata dei verdetti, visto che si sono già decisi tutti i piazzamenti per i vari play-off: il Beerschot dopo una partita emozionante andrà a giocarsi i play-off per la retrocessione contro il Cercle Brugge, mentre per il titolo vedremo praticamente il meglio del panorama calcistico belga contro ovvero, Anderlecht, Zulte Waregem, Genk, Club Brugge, Standard Liegi e Lokeren il resto a giocarsi i play-off per l’Europa.

Incominciamo a raccontare la serata di ieri dal match della capolista Anderlecht, che non arriva al match in un momento di assoluta brillantezza vista l’eliminazione in coppa ai rigori per mano del Genk e il fatto che in questo 2013 è riuscita a battere solo il Lokeren nelle sfide con le prime 6 del campionato. Manca Mbokani squalificato e in avanti gioca De Sutter decisivo al 58′ con la rete che decide una partita scialba, visto il poco interesse del Mechelen a fare la partita.

Grande rammarico a Mons, non per la vittoria, ma per il fatto di non aver coronato una grande stagione disputando i play-off: la squadra di Scifo batte agevolemente il Cercle Brugge, squadra che molto probabilmente saluterà la massima serie in questa stagione, con un perentorio 3-1 e un dominio incontrastato in mezzo al campo. Decisive nella ripresa le reti di Jarju e Nong, nel Cercle il gol della bandiera nel finale è opera di Boghossian.

In zona rossa perde il Beerschot andando, come detto in precedenza, ai play-off salvezza contro il Cercle Brugge. I tifosi tutto sommato possono essere ottimisti perché ieri la squadra ha giocato bene passando in vantaggio con Raman dopo soli 3 minuti; poi Badash, De Smet e Remacle, per il Waasland-Beveren capovolgono la partita mozzando le gambe dei viola, che nel finale con orgoglio trovano il 3-2 con Losada cercando negli ultimi minuti di recuperare la partita senza successo.

Ritornando in vetta il Lokeren pareggia ancora, quinto “ics” consecutivo, ma si assicura il sesto posto in vista dei play-off. Il pareggio avviene contro lo Charleroi euforico per aver ottenuto la salvezza: i gol del match di Polletper per lo Charleroi, di Persoon per il Lokeren.

Lo Standard Liegi passeggia nel campo del Leuven imponendosi per 4-0 giocando tutto il secondo tempo in 10 per l’espulsione di Jelle Van Damme: decisivi i gol dei suoi gioielli Ezekiel e Batshuayi nel primo tempo, oltre quelli della tranquillità nel ripresa da parte di Ciman e Bulot.

Il Lierse batte il Kortrijk 1-0 in un match in cui non c’era nulla in palio: spettacolo di basso livello, decidee il match il gol di Bourabia nella ripresa.

Spettacolo a Genk, con i padroni di casa che battono 3-2 il Gent in un match molto bello e divertente: dopo una prima frazione chiusa 1-1 con i gol di Buffel e Kola, nella ripresa il Genk alza di molto il ritmo dopo il gol di Mboyo dopo soli 3 minuti dal rientro in campo. La squadra non molla chiudendo gli avversari nella propria meta campo e trova dopo soli 10 minuti il gol del pari con Kumordzi: Nel finale il sorpasso firmato Gorius.

Il match di cartello della serata è quello tra Zulte Waregem e Club Brugge, i padroni di casa arrivano al match dopo aver tolto l’imbattibilità all’Anderlecht, mentre il Club Brugge dopo la vittoria nel derby contro il Cercle. La partita è bella e giocata a viso aperto, con i padroni di casa che sognano uno “sgarbo” all’ultimo ai confronti dell’Anderlecht, ma in contropiede il Club Brugge va in rete per due volte nel secondo tempo con Bacca e Gudjohnsen; nel finale gol inutile di Skulason che rende solo il passivo più leggero.

 

Risultati:

 

Anderlecht – Mechlen 1-0

Cercle Brugge – Mons 1-3

Genk – Gent 3-2

Leuven – Standard Liegi 0-4

Lierse – Kortrijk 1-0

Lokeren – Charleroi 1-1

Waasland-Beveren – Beerschot 3-2

Zulte Waregem – Club Brugge 1-2

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.