Psg-Bastia 4-0, Ibra-show ma Cavani non è da meno

PSG BASTIA IBRAHIMOVIC. Due gol d’autore per festeggiare le 1000 partite del Psg al Parco dei Principi. Zlatan Ibrahimovic e Edinson Cavani hanno deliziato il pubblico capitolino con una doppietta a testa al Bastia, e gol che – soprattutto quello delle svedese – resteranno nella storia della Ligue 1. (GUARDA QUI GLI HIGHLIGHTS)

Ibra ha ucciso la partita in 13 minuti. Tre palloni toccati, una magia, due gol. Semplicemente leggendario il colpo di tacco volante, su cross di Lucas prolungato da Ongenda, con cui al 10′ ha lasciato di stucco Landreau. Tre minuti dopo, il raddoppio: punizione dalla trequarti di Lucas, colpo di testa vincente dello svedese che chiude virtualmente il match. Nonostante le assenze di Pastore, Motta, Verrati e Maxwell i campioni di Francia hanno controllato a proprio piacimento il match, tanto che Blanc si è permesso il lusso di lasciare Ibrahimovic negli spogliatoi dopo l’intervallo. Il sostituto? Un certo Edinson Cavani. L’uruguaiano, quasi “piccato” dallo show del compagno di squadra ha replicato a suo modo: al 62′ parte sulla sinistra, supera con irridente facilità Cioni fa lo stesso – con una semplice finta di corpo – con Landreau e infila col pallone praticamente sulla linea di fondo. Cavani, poi, “pareggia” definitivamente i conti con Ibra realizzando il rigore nel finale che vale il 4-0 finale. Il Psg, così, vola al primo posto solitario: domani, alle 14 a Sochaux, il Monaco di Claudio Ranieri non può fallire.

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1737 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.