Championship: Knockaert salva il Brighton, il Barnsley vince il derby dello Yorkshire

Anthony Knockaert regala tre punti pesanti al Brighton: Newcastle ok, Leeds ko

Ricco turno di championship quello appena concluso, l’ultimo prima di una serie di giornate che saranno spezzettate per via degli impegni in FA Cup e dei recuperi per i rinvii natalizi.

Partendo dai piani alti, il Newcastle, Sabato pomeriggio, ha asfaltato il povero Rotherham, in quello che era il più classico dei “testa-coda”.I Geordies non hanno avuto pietà del fanalino di coda, riuscendo a sopperire all’assenza di Gayle andando a segno 4 volte, con una doppietta di Ritchie e il secondo gol consecutivo di Murphy, bomber di razza e ulteriore pedina vantaggiosa per i Magpies, ora a nove punti sopra l’Huddersfield terzo.
Vedremo se la squadra di Benitez subirà ancora qualche periodo di calo e se onorerà, come facilmente auspicabile, l’impegno in FA Cup, nella quale potrebbe dire la sua.

Mantiene il passo del Newcastle con possibilità di sorpasso in caso di vittoria nel recupero di Martedì sera il Brighton, che nel Friday night ha dato l’ennesima dimostrazione di forza, dando sempre più indizi per farci credere che questa sarà la stagione giusta per l’approdo in Premier League.I Seagulls ospitavano lo Sheffield Wednesday, nel remake della semifinale playoff dello scorso anno, vinta a sorpresa dagli Owls.Anthony Knockaert è stato l’uomo decisivo per Hughton.Dopo aver mosso il punteggio con un gol rocambolesco, lo Sheffield ha reagito pareggiando con un autogol di Dunk; nella ripresa, l’espulsione per fallo di mano di Glenn Murray e conseguente rigore sembrava aver spezzato le ali ai gabbiani, ma Stockdale neutralizza il rigore di Forestieri e soprattutto mura la ribattuta con un riflesso fenomenale.
Per il Brighton la sofferenza sembra non svanire, ma a 5 minuti dal termine, un palla vagante in area di rigore viene trasformata nel gol della vittoria sempre da Anthony Knockaert, che in spaccata regala la vittoria e il +8 dal terzo posto.Ovviamente, la dedica di entrambi i gol va al papà scomparso da qualche mese.Lo Sheffield spreca dal canto suo un’ottima occasione per balzare al quarto posto.Carvahal sta facendo un gran lavoro e lo abbiamo più volte ribadito, ma il finale di partita, con gli Owls che hanno finito in nove, lascia trapelare un eccessivo nervosismo.

Terzo posto solitario e unica delle quattro in zona playoff ad aver vinto: questo è l’Huddersfield di Wagner.La vittoria per 2-0 sull’Ipswich, porta i Terriers a raggiungere la nona vittoria casalinga su 13 disputate.Man of the match Izzy Brown, mattatore dell’incontro con il gol del parziale 1-0 poi arrotondato da Schindler su calcio d’angolo.Per l’Ipswich, dopo l’umiliazione subìta in FA Cup (i Tractor Boys sono stati eliminati dai semi-professionisti del Lincoln City), continua la giostra, ormai diventata agonia per alcuni tifosi, stufi di questo continuo cammino troppo altalenante.

Perdono, restando in zona playoff, sia il Leeds che il Reading, ambedue contro due concorrenti per la postseason.I Whites sono crollati ad Oakwell, perdendo 3-2 il derby dello Yorkshire.Il Barnsley ha giocato un’eccellente partita, dimostrando di essere una concreta realtà e rivelazione dell’anno.Anche senza Winnall, Heckingbottom ha saputo mantenere intatta l’identità della squadra che Sabato, dopo il vantaggio ospite di Wood, ha rimontato fino ad issarsi al 3-1, con una punizione magistrale di Conor Hourihane.Wood accorcia il risultato sul 3-2 senza però riuscire a trascinare la propria squadra al pareggio.Per il Leeds si tratta della seconda sconfitta nelle ultime 10 gare.
Il Reading, invece, sta leggermente vivendo un momento di flessione, dimostrato dalla sconfitta rimediata a Derby.I Rams fanno valere il fattore campo, rimontando proprio come il Barnsley; sotto 0-1, il Derby si rimbocca le maniche e va sul tre a uno con il gol di rapina di Bent, la rete di Ince e il gol del 3-1 di Hughes.Vani i tentativi dei Royals che riescono solamente a tornare in gara con Meite.Derby e Barnsley, rispettivamente in settima e ottava posizione, mettono pressione sullo Sheffield Wednesday, riaprendo il discorso anche per le inseguitrici leggermente arretrate come Fulham, Norwich e Preston.

Proprio dai Cottagers ripartiamo.Per i Whites in questo turno di Championship è arrivato un pareggio nel derby dell’ovest di Londra contro il QPR, lanciato dalle ultime tre vittorie consecutive.1-1 il risultato finale, con i Whites che sciupano un rigore con Martin, autore del gol del pareggio.Per gli Hoops, invece, dopo l’addio di Chery emigrato in Cina e Polter tornato in Germania, sembra essere tornata la serenità e la situazione in classifica sembra essersi stabilizzata.
I Canaries, anche loro saliti in una giostra simile a quella dell’Ipswich, hanno vinto il loro incontro, superando 3-1 il Wolverhampton, che arrivava a Carrow Road con alle spalle un periodo decisamente positivo.Naismith, Brady e Howson regalano tre punti ad Alex Neil.Per Lambert e i Wolves, uscita dalla partita anticipata, per colpa della sciocchezza di Ikeme che a sostituzioni esaurite ha commesso un fallo di reazione decisamente inutile, lasciando i pali al povero difensore Doherty, non colpevole dei successivi due gol dei Canaries.
L’ultima squadra di questo gruppetto a 40 punti è il Preston che è uscito da Villa Park con un prezioso punto, rimontando il 2-0 con il quale l’Aston Villa aveva concluso il primo tempo.La doppietta di Adomah sembrava rilanciare i Villans, ma la stagione è pesantemente disgraziata e quindi la doppietta di Hugill porta il PNE a strappare un gran punto.Male la gestione Bruce, molto simile a quella precedente di Roberto Di Matteo.Sul mercato, l’Aston Villa ha acquistato e ha già fatto esordire Sabato, Henri Lansbury, arrivato dal Nottingham Forest.

Un punto sopra i rivali cittadini, troviamo il Birmingham, con un Gianfranco Zola ancora a secco di vittorie.In questa giornata arriva un pareggio a Ewood Park, in una partita che il City ha sbloccato dopo pochi minuti con il rigore di Jutkiewicz, ma che ha fallito le successive occasioni che avrebbero verosimilmente tagliato le gambe al Blackburn, tenace ad agguantare il pareggio con Graham.
Il Birmingham stecca ancora, anche se sul mercato sta agendo frequentemente.In questa sessione sono infatti arrivati il sopracitato Jutkiewicz, Nsue dal Middlesbrough, Gardner dal WBA, Cheick Keita dall’Entella e soprattutto Kerim Frei dal Besiktas, per un cifra intorno ai 2,25 mln di euro.

Scendendo lungo la classifica troviamo il Brentford, sconfitto dal Wigan che sornione ha recuperato i punti sulle inseguitrici e ha agganciato la zona salvezza.L’egiziano Sam Morsy guida i Latics con una rete spettacolare.Nel Brentford assente Scott Hogan, non convocato a causa delle voci che lo danno vicino al West Ham.Vedremo se Sabato prossimo l’attaccante scozzese sarà con la squadra a Stamford Bridge, dove il Brentford, ovviamente, affronterà il Chelsea.

Rhys Healey è il match winner nello scontro salvezza tra Cardiff e Burton.Gli Sky Blues vincono nel recupero centrando la terza vittoria consecutiva, dando uno scossone alla loro brutta classifica.I Brewers, all’opposto, crollando nella zona rossa: attualmente sarebbero retrocessi.

Il vero scontro salvezza era quello tra Nottingham Forest e Bristol City.I Garibaldi Reds ci arrivavano dopo una settimana turbolenta, con l’allontanamento di Montanier e le continue contestazioni verso il proprietaio Al Hasawi, reo di aver interrotto a detta dei tifosi senza ragioni, le trattative con la cordata americana interessata all’acquisto della società.
Il Bristol, invece, arrivava al match con un filotto di sette sconfitte consecutive.Lo scontro è molto equilibrato, il Bristol sfrutta la fisicità dell’esordiente Djuric per scardinare la difesa Reds, ma è una magia del “canterano” Ben Osborn, a regalare i tre punti al Forest.Il giovane centrocampista, decide il match con una soluzione unica e, fortunatamente per lui, vincente: Su punizione, dopo il tocco del compagno il giovane inglese si è alzato con un cucchiaio la palla e al volo ha battuto l’incredulo Giefer, mandando in visibilio il City Ground.
Il Nottingham respira prendendo 5 punti di vantaggio dagli ultimi posti, mentre il Bristol centra l’ottava sconfitta consecutiva e ora rischia seriamente la retrocessione.

Domani, 24/01, verranno disputati i due recuperi delle partite non giocate nel periodo natalizio: Brighton – Cardiff e Reading – Fulham.

About Niccolò Minutiello 92 Articoli
Studente universitario, vivo a Torino.Amante dello sport in generale, tifo per il Chelsea, ma coltivo una passione sfrenata per gli sport americani ed essendo follemente innamorato della città di Chicago banalmente tifo Blackhawks, Bears, Bulls e Cubs.Mi piace il tennis e la Pallacanestro Cantù.Cerco di dar seguito alle mie passioni senza smettere mai di sognare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.