Championship: Il Preston manda ko il Brighton e il Newcastle torna primo

Il Newcastle soffre, ma porta a casa tre punti che riconsegnano ai Magpies il primato.

Championship di rientro dopo il weekend di FA Cup, sempre all’insegna degli stravolgimenti e dello spettacolo.In questa 26^ giornata iniziata con l’anticipo del Giovedì sera fra Reading e QPR, il Brighton ha perso la vetta in favore del Newcastle, anche se i Seagulls hanno una partita da recuperare che potrebbe permettere loro di ritornare in cima alla graduatoria.Non solo, siamo in sessione di mercato e qualcosina, come sempre, sta cambiando un po’ per tutti.

Partendo dai piani alti, lo abbiamo detto, fa scalpore la caduta del Brighton a Deepdale, contro un Preston molto motivato dopo la beffa subìta in FA Cup dall’Arsenal, quando ormai tutti pregustavano un glorioso “replay” all’Emirates.Quest’oggi in campo il PNE è stato più forte del Brighton in lungo e in largo, meritando i tre punti che spingono così i ragazzi di Grayson a quota 39 punti, al nono posto.I Seagulls, invece, cadono dopo un filotto di quattordici risultati utili consecutivi, perdendo, per ora, la testa della classifica.Huntington e Robinson sono i marcatori dell’incontro.

Torna a sorridere Rafa Benitez, che torna in solitaria in testa alla classifica.I Geordies hanno sudato le cosiddette sette camicie per avere ragione del Brentford, in un match tutt’altro che scontato.Dopo il vantaggio di Gayle, il Brentford si è fatto sempre più forza tanto ad arrivare al pareggio nella ripresa con il danese Vibe per poi sprecare almeno tre nitide possibilità di passare in vantaggio.Il “match winner”, invece, è targato Magpies ed è Daryl Murphy, bomber di razza che alla prima palla vacante ha trasformato tutto in tre punti molto pesanti.Il discreto periodo dal quale arrivava il Brentford permette di restare, nonostante la sconfitta, in una zona relativamente cauta di classifica.
In chiave mercato, nessuna delle due squadre ha fino ad ora fatto registrare nulla di significante salvo qualche rientro di giovani dai vari prestiti.

Continua a scalare posizioni il Leeds, che anche grazie alla caduta del Reading, ha battuto in quello che era il match di cartello dell’intera giornata, il Derby County, grazie alla solita rete di Chris Wood.I punti per i Whites sono così 48, le vittorie consecutive a Elland Road sono cinque e l’entusiasmo ormai non si riesce più a misurare.L’altra faccia della moneta vede un Derby galvanizzato dal passaggio del turno in FA Cup avendo eliminato a domicilio il WBA, ma in campionato il rendimento sta calando.Dopo la strepitosa ripresa nella seconda metà del girone di andata, i Rams sono reduci da due sconfitte consecutive e stanno perdendo terreno dal sesto posto.
In chiave mercato, il Leeds ha provveduto a riscattare il cartellino di Pablo Hernandez, mentre il Derby, squadra nettamente più attiva sul mercato, ha acquistato dal Middlesbrough David Nugent e ha acquistato in prestito Julien De Sart, proveniente sempre dal Boro.

Scivola al quarto posto, ma con una partita in meno, il Reading di Jaap Stam, che evidentemente ha risentito del pesante ko rimediato in coppa contro il Manchester United.Nel match che apriva la tre giorni di Championship, i Royals sono crollati in casa contro il QPR, che vince grazie ad una rete di Mackie, inanellando la terza vittoria di fila e allontanando quasi definitivamente tutte le ombre che si aggiravano dalle parti di Loftus Road dopo l’arrivo di Holloway.

Sempre a 46 punti troviamo l’Huddersfield, uscito con le ossa rotta da Hillsborough, in un match dominato dagli Owls.Wallace con un sinistro incantevole e Forestieri in pieno recupero, avvicinano il Wednesday al quinto posto, e permettono ai ragazzi di Carvahal di allungare sul Derby, attualmente settimo.Parlando di calciomercato, lo Sheffield Wednesday si è mosso discretamente bene, acquistando il terzino Morgan Fox dal Chartlton, acquistando in prestito Mcmanaman dal WBA e acquistando soprattutto Sam Winnall dal Barnsley, assicurandosi uno degli attaccanti migliori di questa stagione di Championship.I Terriers, invece, hanno piazzato un bel colpo prendendo in prestito Izzy Brown dal Chelsea dopo che la giovane ala era rientrata dall’esperienza al Rotherham, con il quale ha disputato il girone di andata.

Vicino al Derby County, in classifica, troviamo il Fulham che ha avuto proprio ragione del Barnsley, orfano, come detto, del proprio bomber.Un rigore di Martin e una splendida conclusione al volo di Malone regalano tre punti ai Cottagers, che come il Barnsley, non ha ancora agito sul mercato in entrata.

Conquista il secondo punto il Birmingham di Zola, che pareggia 0-0 in casa contro il Nottingham Forest, in un match che “Magic Box” avrebbe dovuto far suo, per migliorare il proprio morale e quello della sua squadra.La situazione dei Blues in classifica non varia, mentre il pareggio porta il Forest avanti di sole tre lunghezze dalla zona retrocessione.I Garibaldi Reds stanno davvero scherzando con il fuoco e la società ha da poco fatto sapere che Montanier non sarà più il coach del Forest.A giorni il nuovo nome dell’allenatore che deve assolutamente rimboccarsi sin da subito le maniche e portare quanto prima in salvo la squadra.

Perde la partita e probabilmente il treno playoff l’Aston Villa, sconfitta dal Wolverhampton dell’ex Paul Lambert, che ha, a differenza di Bruce, migliorato la situazione della squadra nella quale è subentrato.I Villans vengono sconfitti dalla rete di Mason, rete che condanna i “clarets and blue” a ritrovarsi a 11 punti dal sesto posto e con il morale sotto i tacchi.I Wolves sembrano essere usciti dalla crisi e dal gruppone retrocessione.Sul mercato, l’Aston Villa piazzerà sicuramente qualche colpo, anche se in uscita, la società si è già data da fare, non solo spedendo il deludente Gollini all’Atalanta, ma vendendo Gestede al Middlesbrough.

Esce dalla zona calda anche l’Ipswich, vittorioso contro il Blackburn.Esordio amaro per Owen Coyle, che in questo turno ha visto tutte le concorrenti fare punti.Tom Lawrence è ancora decisivo, dopo che con la sua doppietta ha spezzato il sogno del piccolo Lincoln City che nel turno di FA Cup pregustava il colpaccio a Portman Road.La rete del momentaneo 3-1 è una gemma: destro dai 35 metri che si infila sotto il sette senza dar scampo al portiere.Cinque reti stagionali per il gallese e ventritreesimo punto casalingo stagionale su trentaquattro complessivi per i Tractor Boys.

Stoica vittoria esterna per il Cardiff che rimonta in 5 minuti ed espugna Ashton Gate, affossando l’ormai irriconoscibile Bristol City, nettamente in caduta libera.Pilkington e Harris firmano la vittoria per gli Sky Blues, che sul mercato, oltre a qualche giro di prestito in entrata e in uscita, hanno già rescisso i contratti di Kieran Richardson e Maroune Chamakh, praticamente mai impiegati e imbarazzanti fisicamente.I Robins, invece, sul mercato hanno acquistato dal Cesena l’attaccante Milan Djuric, sborsando 2 milioni di euro.

Vincono, infine, Wigan e Rotherham, accorciando sulle rivali per la salvezza.I Latics vincono lo scontro salvezza al Pirelli Stadium, contro un Burton spento e beffatto dalla giornata magica di Connolly, autore di una doppietta.Il Rotherham, depresso dalla situazione in classifica e dell’eliminazione in FA Cup per mano del meno quotato Oxford, ha clamorosamente battuto il Norwich, ormai anche lui apparentemente tagliato fuori dalla lotta playoff.Un fallo di reazione di Oliveira lascia i Canaries con l’uomo in meno praticamente tutta la partita, perdendola 2-1.
Il Rotherham è a 9 punti dalla salvezza, il tempo c’è, la voglia anche, staremo a vedere.

About Niccolò Minutiello 92 Articoli
Studente universitario, vivo a Torino.Amante dello sport in generale, tifo per il Chelsea, ma coltivo una passione sfrenata per gli sport americani ed essendo follemente innamorato della città di Chicago banalmente tifo Blackhawks, Bears, Bulls e Cubs.Mi piace il tennis e la Pallacanestro Cantù.Cerco di dar seguito alle mie passioni senza smettere mai di sognare.

1 Commento su Championship: Il Preston manda ko il Brighton e il Newcastle torna primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.