Championship: Il Leeds piomba in zona playoff, il Reading fa sul serio

Acceso turno di Championship nel quale cade il Newcastle e Brighton e Reading non perdono l'occasione di accorciare le distanze dalla vetta.

I risultati del weekend di Championship

La notizia che vede il Leeds tornare nelle zone nobili della classifica, non solo fa sobbalzare dal divano tutti gli amanti di Championship, ma rivitalizza una generazione amante del calcio d’oltremanica che ormai si vedeva depressa e rassegnata, scoraggiata e sicura di aspettare chissà quanto prima di rivedere il glorioso Leeds ad alti livelli.

Bene, quest’anno, dopo un inizio di campionato assai duro, i Whites guidati da Garry Monk (sceso di categoria per allenare il Leeds), si sono ripresi e poco a poco si sono ritagliati un posto nella zona alta della classifica, e non sembrano intenzionati a fermarsi.
Ora, non sappiamo se e quanto durerà in zona playoff, sicuramente è un piacere rivedere il “maledetto united” competere sognando la promozione.

Dopo un’apertura romantica, torniamo al calcio giocato. In questo turno di Championship sono come sempre tanti gli spunti di cui occuparsi, partendo dal tonfo casalingo del Newcastle, passando per la strepitosa forma del Derby e dell’Aston Villa, senza dimenticare Jaap Stam e il suo Reading dei miracoli.

Il turno si è aperto Venerdì con la convincente (e seconda in fila) vittoria del Nottingham Forest a Oakwell, contro il Barnsley.L’inizio ad handicap con la rete di Windall dopo pochi minuti non ha fermato la furia del Forest, su tutti quella di Lansbury, autore di un hattrick che ovviamente gli consente di tornare a casa con il pallone e le firme dei compagni.A segno anche Osborn e Vellios per un Montanier sereno e soddisfatto dopo un Ottobre e una prima parte di Novembre tenebrosa con soli tre punti totalizzati.

Il Sabato ci ha riservato diverse sorprese. Partendo da St.James’s Park, il Newcastle è clamorosamente caduto in casa contro il Blackburn, in un derby tra le due grandi e uniche squadre di Alan Shearer.I magpies dominano l’incontro senza trovare la via della rete, che puntualmente premia il Blackburn in una delle poche sortite offensive della partita, con Mulgrew che beffa Darlow e regala tre punti d’oro ai rovers.Sconfitta che non dovrebbe portare troppi danni, ma Benitez che deve senza dubbio riflettere e trovare una soluzione che non passi dai piedi di Dwight Gayle.

Vince e convince l’Aston Villa di Steve Bruce, che sconfigge il Cardiff.Adomah, Kodjia e Gestede nel finale portano i villans a soli 4 punti dal sesto posto, inguaiando il Cardiff, trovando la terza vittoria casalinga consecutiva e mantenendo l’imbattibilità al Villa Park, restando l’unica squadra in tutto il campionato.Il pareggio di Ricky Lambert illude soltanto i gallesi che non sembrano aver cambiato troppo rotta dopo l’arrivo in corsa di Warnock.

Convincono e lasciano invariata la distanza fra loro il Reading e il Brighton. I primi vincono la quinta partita consecutiva battendo il Bristol City alla terza sconfitta nelle ultime tre e con una classifica conseguentemente precipitata.McCleary e un favoloso gol al volo di Beerens (da applausi l’azione corale) firmano una vittoria che proietta Stam nelle zone altissime della classifica.Non è da meno il Brighton che mantiene il distacco di quattro punti dal Reading e accorcia sul Newcastle. Per rimontare il Fulham servono un gol da vedere e rivedere di Baldock e il solito Glenn Murray, un vero e proprio animale in area di rigore.

Spumeggianti sono le vittorie del Leeds e del Derby County. Come detto in apertura, i whites superano 1-2 il Rotherham, dominando e controllando per novanta minuti il match, vincendo e piombando, come detto, in piena zona playoff; poca distanza, invece, separa i Rams dal sesto posto. La vittoria di misura contro il Norwich (alla quinta sconfitta consecutiva), porta i ragazzi di McClaren a tre punti dalla zona promozione e le quattro vittorie consecutive non possono che essere di ottimo auspicio.

Vince anche il Birmingham, che in sordina si è ritagliato un ottimo quarto posto. La squadra di Rowett non sarà certo ricordata per un gioco spumeggiante, però la sua è una squadra che sta rendendo molto più di quanto a inizio stagione pensavamo potesse fare. Merito, ovviamente, va dato al bomber giamaicano Clayton Donaldson, capocannoniere della squadra con 5 reti e trascinatore assoluto della squadra.Sabato è arrivato un successo sofferto, ma tutto sommato meritato, in trasferta a Londra;a Griffin Park, infatti, il Birmingham è passato 1-2 contro il Brentford, tra le squadre più in crisi in questo periodo.

Clayton Donaldson in mezzo ai suoi ex compagni. Il giamaicano ha giocato nei bees per tre stagioni, siglando in tutto 53 reti.
Clayton Donaldson in mezzo ai suoi ex compagni. Il giamaicano ha giocato nei bees per tre stagioni, siglando in tutto 53 reti.

Tornano alla vittoria Sheffield Wednesday e Ipswich. I primi, dopo tre partite senza vincere, passano al Molineux di Wolverhampton con il risultato di 0-2, inserendosi al settimo posto e inguaiando i poveri Wolves che scivolano pericolosamente al 21esimo posto, a 18 punti.E’ dal 24 settembre che la squadra non porta a casa i tre punti.L’Ipswich, dal canto suo, riscatta la sconfitta di settimana scorsa contro il Nottingham Forest, schiacciando 3-0 il QPR.

Pareggiano Preston North End e Burton Albion.Il Preston fallisce un’occasione ghiottissima per inserirsi in zona playoff, sciupando troppe occassioni contro i Brewers che raccolgono un punto prezioso in chiave salvezza.

Il monday night che vedeva scendere in campo Huddersfield e Wigan ci ha riservato parecchie sorprese e tante occasioni. Il risultato finale premia il Wigan che vince 1-2, ma il risultato possiamo dire essere bugiardo. I terries hanno letteralmente dominato la partita, riuscendo a recuperare il primo gol di Burke con Mooy, venendo beffati in contropiede da Yanic Wildschut e recriminando almeno due calci di rigore. Il risultato finale è la seconda sconfitta in casa per l’Huddersfield, prima vittoria del Wigan sotto la guida di Warren Joyce e tre punti che permettono ai latics di riagganciare a 18 punti tutto il gruppone, lasciando in solitaria il solo Rotherham, il quale dovrà cercarsi un altro manager, poichè il manager Jackett ha rassegnato le proprie dimissioni dopo poco più di un mese alla guida degli scapestrati millers.

I risultati e la classifica di Championship dopo 18 giornate.

15259591_1451772661516947_4054335578344265991_o

15267536_1451773088183571_3755621971987969602_n

 

About Niccolò Minutiello 92 Articoli
Studente universitario, vivo a Torino.Amante dello sport in generale, tifo per il Chelsea, ma coltivo una passione sfrenata per gli sport americani ed essendo follemente innamorato della città di Chicago banalmente tifo Blackhawks, Bears, Bulls e Cubs.Mi piace il tennis e la Pallacanestro Cantù.Cerco di dar seguito alle mie passioni senza smettere mai di sognare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.