Championship: Gayle stende il Leeds, Stam vola

Championship di ritorno dopo la sosta per le partite delle nazionali, con un diciassettesimo turno molto importante e cruciale per conoscere la vera identità delle ventiquattro squadre.

Venerdì sera hanno aperto il programma Brighton e Aston Villa, in un match molto intenso ed equilibrato. Il sogno per i seagulls era quello di vincere per poter passare almeno due notti in testa insieme al Newcastle, ma i villans, rinati ed ancora imbattuti sotto la guida di Steve Bruce, vogliono tentare l’aggancio il prima possibile al sesto posto e quindi danno parecchio filo da torcere.
Il match si conclude con un giusto pareggio, con l’Aston Villa che va in vantaggio con Baker e il Brighton che pareggia con Glenn Murray.
Situazione in classifica che rimane invariata per entrambe, ma retroscena post match molto intriganti. Per l’appunto, con un nota apparsa sul proprio sito, il Brighton, Sabato mattina, ha comunicato che il vice di Hughton, Gary Calderwood, ha rescisso il contratto che lo legava ai seagulls per accasarsi e lavorare come vice proprio all’Aston Villa, squadra nella quale il 51enne ex manager del Northampton, ha giocato.

Gary Calderwood e Chris Hughton "ai tempi" del Brighton.
Gary Calderwood e Chris Hughton “ai tempi” del Brighton.

Dopo un brioso anticipo, il vero turno di Championship si scatena il Sabato pomeriggio.
Ai due pareggi per 0-0 fra Barnsley e Wigan e Preston e Wolves, si aggiunge un insperato 1-1 fra Fulham e Sheffield Wednesday, coi cottagers coraggiosi premiati all’ultimo respiro e hoops beffati dopo due ko consecutivi che li avevano allontanati dalla zona playoff.
Il resto della giornata ha visto larghe vittorie, come quella del Derby contro il rassegnato e tecnicamente (Izzy Brown escluso) limitato Rotherham. Mattatore dell’incontro, come al solito, Tom Ince, autore di una doppietta e di due rigori sbagliati, entrambi parati da Lee Camp.Rams alla terza vittoria consecutiva e un gran calcio espresso con ampi margini di miglioramento.
Vince con lo stesso risultato il sorprendente Reading di Jaap Stam, che schianta di fronte al proprio pubblico il Burton Albion, decisamente calato dopo un inizio speranzoso.Reading che infila la quarta vittoria in fila e si prende il terzo posto solitario.

Con qualche sforzo in più, ma pur sempre vittoriose sono le partite, entrambe terminate 3-2 del Blackburn sul Brentford e del Cardiff City sull’Huddersfield.
Un Ewood Park semi deserto sugli spalti e con un manto erboso discutibile (colpa anche del tempo), ha visto i Rovers superare un Brentford appanatosi nelle ultime settimane nonostante uno Scott Hogan autore di una doppietta (portando così a 10 i centri stagionali).Blackburn che rimane si terz’ultimo, ma per lo meno prende una boccata di ossigeno.
Trasferendoci in Galles, invece, i Bluebirds hanno superato l’Huddersfield, evaporatosi dopo un inizio strepitoso.Terriers che conservano il quarto posto, ma che hanno raccolto solo 4 punti nelle ultime cinque partite, non di certo un passo da sostenere per centrare la promozione.

Huddersfield saldo al quarto grazie anche a ciò che accade alle loro spalle. Il Norwich, infatti, ha centrato, perdendo 2-1 contro il QPR del nuovo manager Ian Holloway (Hasselbaink era stato esonerato praticamente durante l’intervallo del pareggio 1-1 contro il Forest), la quarta sconfitta consecutiva, perdendo terreno dalla zona riguardante la promozione diretta, ma rischiando di perdere anche quella per accedere ai playoff.
Canaries scavalcati in classifica dal Birmingham che vince 1-0 contro il Bristol City, inceppatosi come tante altre sorprese di cui avevamo parlato precedentemente.

Il “tea time match” che ha chiuso il Sabato ha segnato il ritorno di un attaccante di grandi prospettive, la cui ascesa è stata rallentata da un brutto e lungo infortunio. Stiamo parlando di Britt Assombalonga, che con una doppietta ha fatto tornare alla vittoria un Forest in profonda crisi, ha siglato la prima rete dopo 17 secondi, ha salvato la panchina al suo allenatore Montainer e ha materializzato la seconda sconfitta casalinga in campionato dell’Ipswich, troppo altalentante per pensare in grande.

L'esultanza di Assombalonga dopo lo 0-1. 6 gol in 8 partite in questo campionato.
L’esultanza di Assombalonga dopo lo 0-1. 6 gol in 8 partite in questo campionato.

Il posticipo della Domenica riservava un grande match dal fascino indescrivibile. A Elland Road, infatti, si scontravano Leeds e Newcastle. I whites, rilanciati dalle tre vittorie consecutive e dal settimo posto, affrontavano i magpies di Benitez, lanciatissimi per un rapido ritorno in Premier. Dwight Gayle (su gentile concessione di Robert Green) porta avanti i magpies e sempre lui chiude i conti, facendo volare il Newcastle a più cinque dal Brighton secondo e a + 9 dal terzo posto.

Risultati 17^giornata di Championship: Brighton-Aston Villa 1-1; Barnsley-Wigan 0-0; Birmingham-Bristol City; Blackburn-Brentford 3-2; Cardiff – Huddersfield 3-2; Derby County – Rotherham 3-0; Fulham – Sheffield Wednesday 1-1; Preston-Wolves 0-0; QPR-Norwich 2-1; Reading-Burton 3-0; Ipswich-Nottingham Forest 0-2; Leeds- Newcastle 0-2.

La situazione in Championship dopo diciassette giornate.
La situazione in Championship dopo diciassette giornate.

 

About Niccolò Minutiello 92 Articoli
Studente universitario, vivo a Torino.Amante dello sport in generale, tifo per il Chelsea, ma coltivo una passione sfrenata per gli sport americani ed essendo follemente innamorato della città di Chicago banalmente tifo Blackhawks, Bears, Bulls e Cubs.Mi piace il tennis e la Pallacanestro Cantù.Cerco di dar seguito alle mie passioni senza smettere mai di sognare.

1 Commento su Championship: Gayle stende il Leeds, Stam vola

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.