Championship: il Norwich si prende la testa della classifica, pari per Zenga

Un altro turno di championship è stato archiviato e come al solito le sorprese non sono mancate.
A differenza delle altre giornate, però, questo dodicesimo turno, arrivato dopo la sosta per le nazionali, riservava parecchia curiosità su almeno tre delle ventiquattro panchine della serie cadetta inglese.
Nella pausa per le qualificazioni ai prossimi mondiali, infatti, sono saltate le prime tre panchine, per altro tutte quante molto prestigiose. Roberto Di Matteo ha salutato Villa Park dopo un avvio inceppato e un’affinità coi tifosi mai nato, Paul Trollope è stato sollevato dall’incarico di allenatore del Cardiff City e la spinosa questione al Derby County ha portato all’allontanamento di Nigel Pearson.

L’Aston Villa, dopo aver assunto Steve Bruce, esperto di promozioni (due con l’Hull City), ma ex giocatore e allenatore del Birmingham (gli acerrimi rivali cittadini dell’Aston Villa), è l’ultimo dei tre nuovi mister ad essere ingaggiato e conseguentemente quello con meno tempo per poter incidere sulla squadra. Per l’appunto, nel tea time match di Sabato, i villans hanno pareggiato in casa contro il Wolves di Walter Zenga, in una gara segnata dai due rigori che le due squadre hanno trasformato per un pareggio che muove pochissimo la classifica di entrambe le squadre.

Anche il Cardiff ha assunto un grandissimo conoscitore della Championship, Neil Warnock, assunto per risollevare i gallesi da una situazione molto molto complicata. Un sofferto due a uno contro il Bristol City fa morale e allontanare i bluebirds dagli ultimi tre posti e porta serenità in un ambiente e una rosa che tutti ci saremo aspettati molto più in alto in classifica.

Ultimo esordio, vincente, è quello di Steve McClaren, di ritorno sulla panchina del Derby dopo aver guidato i rams nel biennio 2013-2015. Il Derby ha superato con un gol in mischia di Russell una delicata partita casalinga contro il Leeds, cercando una quadratura offensiva (solo 7 i gol segnati dal Derby in 12 partite) e un rilancio verso la zona nobile della Championship.

Esoneri a parte, il turno di Championship ha visto la capolista Huddersfield crollare in casa contro un Sheffield Wednesday molto compatto e concreto, vittorioso grazie ad una rete dal dischetto di Forestieri, dopo un ingenuo fallo di Van La Parra, non alla prima fesseria che costa cara ai terriers.
Ne approfittano Norwich e Newcastle, con i canaries in grande forma, capaci di battere 3-1 un orgoglioso Rotherham. Wes Hoolahan assoluto protagonista, davvero delizioso il suo gol del 1-0.I magpies, invece, hanno battuto il Brentford sempre 3-1, con Dwigth Gayle vincitore della gara dei bomber contro Scott Hogan, da poco aggiudicatosi il premio di giocatore del mese.

Vincono anche Nottingham Forest e Fulham, in cerca di continuità e, data la classifica relativamente corta, di inserimento nella zona playoff. Tra i vari pareggi di giornata, oltre ai due 0-0 tra Blackburn e Ipswich e Wigan e Burton, impatta sul 2-2 il Brighton che spreca così l’occasione di appaiarsi in cima alla classifica con Huddersfield, Norwich e Newcastle, complice un erroraccio di Stockdale per il vantaggio del Preston.
Concludiamo con il pareggio di 1-1 fra QPR e Reading, con un gol strepitoso di Pawel Wszolek, ex giocatore di Sampdoria e Hellas Verona.

I risultati della 12^ giornata di Championship: Cardiff City – Bristol City 2-1; Nottingham Forest – Birmingham City 3-1; Barnsley – Fulham 2-4; Blackburn – Ipswich 0-0; Brighton – PNE 2-2; Derby County – Leeds 1-0: Newcastle – Brentford 3-1; Norwich – Rotherham 3-1; QPR – Reading 1-1; Wigan – Burton 0-0; Aston Villa – Wolves 1-1; Huddersfield – Sheffield Wednesday 0-1.

Di seguito, la classifica di Championship dopo dodici turni

.14680754_1406782539349293_6931072768377339362_n

About Niccolò Minutiello 92 Articoli
Studente universitario, vivo a Torino.Amante dello sport in generale, tifo per il Chelsea, ma coltivo una passione sfrenata per gli sport americani ed essendo follemente innamorato della città di Chicago banalmente tifo Blackhawks, Bears, Bulls e Cubs.Mi piace il tennis e la Pallacanestro Cantù.Cerco di dar seguito alle mie passioni senza smettere mai di sognare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.