Ligue 1: Tutto facile per il PSG, OM già in profonda crisi

Tre gol, ma tanta fatica per il Paris Saint-Germain, che passa contro il Metz. Tante occasioni, da ambo le parti. Gli uomini di Emery fanno il possibile per permettere al Metz di segnare, ma i neopromossi falliscono tutte le possibili occasioni. Sblocca la partita Lucas Moura, concludendo un contropiede magistrale iniziato da Pastore e rifinito da Angel Di Maria. Dopo alcuni svarioni difensivi, da calcio d’angolo sbuca Kurzawa che sigla il secondo gol dell’incontro e il suo secondo sigillo in campionato. L’ex terzino del Monaco è attualmente il miglior marcatore tra le fila dei parigini.Chiude la partita Marco Verratti con un destro dal limite deviato da Rivierez.
Nel post gara, non sono mancate le dichiarazioni di alcuni giocatore del PSG, Cavani e Thiago Motta su tutti; i due, vecchie conoscenze del calcio nostrano, hanno ribadito, il primo, come lui, a differenza del suo collega Higuain, non avrebbe mai accettato l’offerta della Juventus (bugia o verità?) e il centrocampista italo-brasiliano ha ribadito come il suo compagno Blaise Matuidi, tormentato da frequenti voci di mercato, saprà come cavarsela.

In testa alla classifica troviamo anche il Lione e il Nizza. I primi hanno battuto il Caen nell’anticipo del Venerdì con una doppietta di Lacazette, già a 5 reti in due partite. Se dovesse partire in questi ultimi giorni di mercato, il Lione saprà cavarsela anche senza di lui?
Tutt’altro discorso va fatto per il Nizza di Lucien Favre.Lo svizzero ha chirurgicamente ridisegnato una squadra segnata dall’addio di Hatem Ben Arfa, passato al PSG in estate. Dopo la vittoria col minimo scarto di settimana scorsa, Sabato l’OGC è passata sempre per uno a zero sul campo di un Angers assai lontani dai fasti della passata stagione, soprattutto della prima parte di campionato.Per il Nizza sarà curioso vedere come riusciranno a gestire il doppio impegno, dal momento che si trova già qualificata ai gironi di Europa League.

A quattro punti troviamo una serie di squadre, Monaco su tutti. I ragazzi di Jardim, forti della vittoria in Spagna nei preliminari di Champions League, hanno superato il Nantes con il minimo sforzo, vincendo il match con una punizione magistrale di Boschilia.
Per il Saint-Etienne piazzato a tre punti, invece, è arrivato un convincente successo per tre a uno contro il Montpellier, dando continuità all’ottimo successo europeo contro il Beitar Jerusalem.

Il Lille, dopo un inizio preoccupante, ha superato il Dijon a fatica, grazie ad un sinistro preciso preciso di Sankharè a tre minuti dal novantesimo minuto. Minacce di crisi, per ora, rispedite al mittente.

L’inizio più deludente, come la scorsa stagione, è del Marsiglia. L’OM è senza scusanti e meritatamente caduto sul campo del Guingamp, incassando il primo gol dopo pochi secondi dall’inizio di gara e rientrando in partita a dodici minuti dal termine, senza mai riuscire ad affondare il colpo per il pareggio. Le note dolenti arrivano soprattutto da una difesa a tratti imbarazzante e una trequarti ancora da collaudare.

Risultati del 2°turno e relativa classifica

About Niccolò Minutiello 92 Articoli
Studente universitario, vivo a Torino.Amante dello sport in generale, tifo per il Chelsea, ma coltivo una passione sfrenata per gli sport americani ed essendo follemente innamorato della città di Chicago banalmente tifo Blackhawks, Bears, Bulls e Cubs.Mi piace il tennis e la Pallacanestro Cantù.Cerco di dar seguito alle mie passioni senza smettere mai di sognare.

1 Commento su Ligue 1: Tutto facile per il PSG, OM già in profonda crisi

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.