Super League Svizzera: Il Basilea riparte col piede giusto, ok il Lucerna

Ricomincia la massima serie elvetica e il Basilea manda già chiari segnali alle rivali. Sembra, infatti, che neanche quest’anno potrà esserci concorrenza e la squadra di Fischer sembra già lanciata verso la vittoria.
Non solo il tre a zero con il quale è stata archiviata la pratica Sion è un chiaro messaggio alle rivali, ma il mercato studiato dalla squadra campione in carica lascia davvero poco scampo alle avversarie e dimostra come la società elvetica si sia evolvendo e stia cercando di ritagliarsi una posizione stabile nel panorama calcistico europeo.
Il mercato del Basilea è ruotato attorno alla cessione di Breel Embolo, trasferitosi allo Schalke 04 per 22,50 milioni di euro. Parte dei soldi della cessione del giovane attaccante elvetico sono stato riproposti nel mercato in entrata che hanno visto, su tutti, accasarsi alla squadra di Roger Federer il difensore colombiano Eder Alvarez Balanta, il norvegese Mohamed Elyounoussi, Seydou Doumbia e il giovane terzino paraguayano Blas Riveros.
Non sembra davvero poterci essere storia, ma il clou della stagione del Basilea arriverà con la campagna europea nella quale il Basilea deve giocare un ruolo da protagonista.

Tra le altre, il Grasshoppers, dopo aver faticosamente piegato le discutibili resistenze del Reykjavik, ha esordito battendo due a zero il neopromosso Losanna, che nella sessione di mercato ha salutato definitivamente l’attaccande Pandiani, il famoso rifle che parecchi anni fa piegò il Milan di Ancelotti in una storia rimonta della formazione galiziana.
Protagonista, tra le fila delle “cavallette”, Caio, autore di una doppietta e di un gol, il primo, davvero straordinario. Per la squadra più titolata di Svizzera, il preliminare di Europa League metterà ora di fronte i ciprioti dell’Apollon.

Positivo anche l’esordio dello Young Boys, che in settimana se la vedrà con lo Shakhtar per i preliminari di Champions League, mentre finisce in pari la sfida fra Thun e Vaduz, squadra che ha già salutato le competizioni europee, venendo eliminata dai danesi del Midtylland.

Vittoria, infine, per due a uno per il Lucerna, prossima rivale europea del Sassuolo.
La squadra allenata da Markus Babbel, ha esordito battendo due a uno il Lugano, la cui panchina non è più di Zdenek Zeman.
Per i “Blu-Weiss” non sono state investite ingenti somme di denaro, anzi, aldilà di qualche prestito secco, sono stati aggregati solamente giovani giocatori provenienti dal vivaio lucernese.

Super League, 1^ giornata: Lucerna – Lugano 2-1; San Gallo – Young Boys 0-2; Thun – Vaduz 1-1; Grasshoppers – Losanna 2-0; Basilea – Sion 3-0.

Classifica: Basilea, Grasshopers, Young Boys, Lucerna 3 punti; Thun, Vaduz 1 punto; Lugano, San Gallo, Losanna e Sion 0 punti.

About Niccolò Minutiello 92 Articoli
Studente universitario, vivo a Torino.Amante dello sport in generale, tifo per il Chelsea, ma coltivo una passione sfrenata per gli sport americani ed essendo follemente innamorato della città di Chicago banalmente tifo Blackhawks, Bears, Bulls e Cubs.Mi piace il tennis e la Pallacanestro Cantù.Cerco di dar seguito alle mie passioni senza smettere mai di sognare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.