Meiji Yasuda J2 League, 25° giornata: vittorie pesanti per Shonan e Fukuoka, bene Nagoya, Okayama e Yamaga. Tutto immutato in zona retrocessione

È una Meiji Yasuda J2 League che si fa sempre più appassionante con lo scorrere delle varie giornate. La venticinquesima giornata, infatti, ha accorciato maggiormente le distanze tra le squadre che ambiscono ai play-off e le prossime giornate saranno davvero interessanti da vedere.

Tuttavia, in testa alla classifica nulla è cambiato, con Shonan Bellmare ed Avispa Fukuoka rispettivamente ancora prima e seconda forza del campionato, con entrambe le formazioni che si stanno sfidando a distanza per il primato definitivo. I primi hanno ottenuto una vittoria importantissima contro il Tokushima Vortis, terza forza del campionato, avendone ragione con il risultato di due reti a zero. La partita si sblocca ad inizio ripresa grazie al gol del brasiliano Dinei che, all’altezza del dischetto, batte facilmente Hasegawa di destro. Il gol è un mazzata a livello psicologico per il Tokushima che, al 66′, subisce il definitivo 2-0 ad opera di Akino, messo a tu per tu con Hasegawa proprio da Dinei. I secondi, invece, hanno trionfato con lo stesso risultato sul Montedio Yamagata. Anche qui, le reti arrivano nella ripresa e portano la firma di Wellington al 47′, a segno con una bomba da distanza ravvicinata, e di Ishizu al 63′, in rete dopo una lunga cavalcata solitaria da centrocampo, infilando il pallone sotto le gambe di un impotente Kodama.

Vittoria di misura per il Nagoya Grampus sul campo del Roasso Kumamoto. Le Furie Rosse sono tornate a disputare una gran partita, come non le si vedeva fare da molto tempo e, dopo aver sfiorato svariati gol, trovano la rete che decide la gara sul finire del primo tempo grazie al destro fulminante di Aoki al limite dell’area, conservando il quinto posto. Dietro, però, non si arrende l’Okayama che ottiene una vittoria pesante sul V-Varen Nagasaki, battendolo per 2-0. A decidere la sfida le reti di Toyokawa Takeda nei primi quindici minuti, con il primo in gol al 9′ con un destro da quasi trenta metri che sorprende Masuda, mentre il secondo va in rete al 13′ con un destro sotto misura dopo un calcio d’angolo.

Trionfo schiacciante, invece, per il Matsumoto Yamaga che travolge per 4-0 uno spento Zweigen Kanazawa. Dopo un primo tempo combattuto, il Kanazawa cade in un black-out inspiegabile dopo la prima rete di Yasukawa al 51′, con il numero 33 che deve solo appoggiare in rete il tiro-cross deviato di Ishihara. Infatti, quattro minuti dopo, è proprio Ishihara a siglare il 2-0 con un bel sinistro da posizione defilata. Lo Yamaga non si accontenta ed al 70′ cala il tris con il solito Takasaki grazie ad un calcio di rigore conquistato proprio dal numero 9 dopo essere stato atterrato da Sakuda. Sette minuti dopo, la squadra della prefettura di Matsumoto mette a segno anche il poker con Yamamoto, a segno anche lui dal dischetto.

Non cambia nulla, invece, in zona retrocessione. Alle sconfitte di Kumamoto e Kanazawa, si aggiungono quelle pesanti di Kamatamare Thespakusatsu Gunma. I primi sono caduti sul proprio campo di misura contro l’Oita Trinita per effetto del gol da dentro l’area di Otsu, mentre i secondi sono stati sconfitti per 2-0 dallo Gifu. I gol dei padroni di casa portano la firma di Cristian Santos al 5′, con un destro da distanza ravvicinata, imparabile per Niekawa, e di Ono al 79′, in gol direttamente da calcio d’angolo, anche grazie all’aiuto di Niekawa che devia il pallone con il piede, facendolo entrare nella sua stessa porta.

Grazie a queste due sconfitte, può tirare comunque un sospiro di sollievo la Renofa Yamaguchi, sconfitta sul proprio campo per 2-1 dallo Yokohama, restando a +5 sulla zona retrocessione. La gara si sblocca subito, quando al minuto numero cinque Nomura infila Yamada con un destro da posizione defilata, spedendo il pallone nell’angolo più lontano. La partita resta comunque piacevole e rimane aperta fino all’86’ quando Lajaab batte Yamada con un gran destro su cui nulla può. La Yamaguchi, però, non si arrende e riapre i giochi due minuti dopo con Ramos, bravo a ricevere il pallone in area e farlo passare sotto le gambe di Takaoka. Tuttavia, la Yamaguchi non riesce ad evitare la sconfitta.

Continua il momento negativo del Tokyo Verdy che cade per 3-2 in casa del Mito Hollyhock. A passare in vantaggio, però, è proprio il Verdy che va avanti al 43′ per effetto del gol di Tamura, bravo a spizzare con la nuca la punizione di Chugo. Il Mito non intende chiudere il primo tempo in svantaggio e rimette subito a posto le cose due minuti dopo con Maeda che arriva in scivolata sul cross rasoterra di Yuzawa. Il secondo tempo è molto equilibrato e la partita riesplode solamente negli ultimi dodici minuti quando, al 78′, Hatanaka devia il cross basso e teso di Sato nella propria porta, costringendo il Verdy a reagire. Reazione che arriva al 90′ con Vieira che porta il punteggio sul 2-2 segnando il rigore da lui stesso conquistato. Il Verdy, però, abbassa nuovamente la guardia e viene beffato al 93′ da Sato che svetta più in alto di tutti da calcio d’angolo.

A chiudere, vittorie importanti per Ehime Kyoto Sanga che battono rispettivamente Chiba Machida per 1-0 e 2-0. I tre punti permettono ad entrambe le formazioni di respirare nuovamente dopo un periodo particolarmente difficile. I primi riescono a vincere grazie alla rete di Urata al 57′, bravo a sfruttare un pasticcio colossale di Sato che lascia la propria area di rigore e controlla male il pallone con i piedi, cadendo e facendoselo rubare dal numero 2 che insacca a porta vuota, mentre i secondi riescono a sbloccare la gara solo negli ultimi venti minuti della ripresa. A risolvere la gara ci pensa Oguro che prima devia il pallone di testa e batte Takahara, tutt’altro che incolpevole (71′), e poi chiude i giochi con un bel destro in acrobazia (82′).

RISULTATI 25° GIORNATA – Meiji Yasuda J2 League

Sabato 29 Luglio

Matsumoto Yamaga 4-0 Zweigen Kanazawa 51′ Yasukawa, 55′ Ishihara, 70′ Takasaki (rig.), 77′ Yamamoto (rig.)

Mito Hollyhock 3-2 Tokyo Verdy 43′ Tamura (V), 45’+1 Maeda (M), 78′ Hatanaka (M, aut.), 90′ Vieira (V, rig.), 90’+3 Sato (M)

Kamatamare Sanuki 0-1 Oita Trinita 77′ Otsu

Avispa Fukuoka 2-0 Montedio Yamagata 47′ Wellington, 63′ Ishizu

Shonan Bellmare 2-0 Tokushima Vortis 48′ Dinei, 66′ Akino

Renofa Yamaguchi 1-2 Yokohama FC 5′ Nomura (Y), 86′ Lajaab (Y), 88′ Ramos (R)

Machida Zelvia 0-2 Kyoto Sanga FC 71′, 82′ Oguro

Ehime FC 1-0 JEF United Chiba 57′ Urata

Fagiano Okayama 2-0 V-Varen Nagasaki 9′ Toyokawa, 13′ Takeda

Domenica 30 Luglio

FC Gifu 2-0 Thespakusatsu Gunma 5′ Cristian Santos, 79′ Ono

Roasso Kumamoto 0-1 Nagoya Grampus 45′ Aoki

CLASSIFICA

Shonan Bellmare 50 pt

Avispa Fukuoka 49 pt

Tokushima Vortis 43 pt

Yokohama FC 41 pt

V-Varen Nagasaki 41 pt

Nagoya Grampus 40 pt

Fagiano Okayama 40 pt

Matsumoto Yamaga 39 pt

Mito Hollyhock 39 pt

Oita Trinita 38 pt

Tokyo Verdy 36 pt

JEF United Chiba 36 pt

Kyoto Sanga 35 pt

Machida Zelvia 35 pt

Ehime FC 35 pt

Montedio Yamagata 35 pt

FC Gifu 29 pt

Zweigen Kanazawa 28 pt

Roasso Kumamoto 23 pt

Renofa Yamaguchi 19 pt

Kamatamare Sanuki 14 pt

Thespakusatsu 14 pt

 

 

COPY CODE SNIPPET
About Danilo Servadei 208 Articoli
Studente alla facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista e esperto di cinema giapponese. Amante del calcio e tifosissimo di Juventus, Celta Vigo e Nagoya Grampus.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.