J1 League: Cerezo primo, Reysol sconfitti dagli Antlers, Kawasaki, Gamba e Urawa spettacolari, Sanfrecce e Niigata nei guai

La diciassettesima giornata di Meiji Yasuda J1 League è stata aperta dal match di Sapporo tra Consadole e Shimizu S-Pulse.
Le marcature vengono aperte molto presto, al 6’ minuto, grazie al goal di Reis, assistito da Tokura che va a prendersi un pallone mal gestito dalla difesa ospite in fase di copertura. Nonostante il precoce vantaggio, il match è molto vivo, e anche lo Shimizu ci prova spaventando il portiere di casa più e più volte nella prima frazione di gara. Il Sapporo, non contento, però, ritorna a comandare la gara a partire dalla parte finale del primo tempo, situazione che si protrarrà per tutto il secondo tempo, quando i padroni di casa andranno vicini al secondo goal. La vittoria conquistata è vitale per il Consadole che ritorna in quartultima posizione, appena un punto fuori dalla zona retrocessione.

Sempre nella giornata di sabato 1 luglio, il Vegalta Sendai ospita il Gamba Osaka in gran forma. La partita è stata molto bella grazie alle buone prestazioni offerte dalle squadre in campo.
Il Gamba Osaka va in vantaggio piuttosto presto in seguito alla cavalcata sulla fascia sinistra di Ademilson che, crossando in mezzo, costringe Masushima all’autorete, dopo il vantaggio la squadra ospite cerca di abbassare i ritmi lasciando manovrare il Vegalta che arriva in area molto facilmente. Per assistere al secondo goal bisogna attendere il 70’ quando Ideguchi piazza il pallone nell’angolino basso su assist di Ademilson. A breve distanza, però, il Sendai riapre il match, e lo rimette in parità, con due goal di Nishimura e Oiwa, al 76’ e all’80’. Ma allo scoccare del 90’ minuto è Fabio che riporta in vantaggio i suoi deviando in rete di testa una precisa punizione di Fujimoto.

L’Urawa Reds torna a vincere, ma non a convincere contro un Sanfrecce che ha dato tutto contro gli ex-rivali. Al Saitama 2002 Stadium va in scena una partita a dir poco spettacolare con tutte e due le squadre che hanno giocato a viso aperto approfittando di ogni occasione utile per andare in goal. Koroki segna l’1-0 grazie all’assist di Komai che lo libera dalle marcature e beffa il portiere, e, poco prima della chiusura del primo tempo, è Muto ad andare a segno con un gran goal dalla distanza, risultato momentaneo meritato per quello visto in campo nei primi quarantacinque.  Tornate in campo le squadre continuano a darsi battaglia, ma stavolta a avere la meglio sono gli ospiti che, in meno di dieci minuti, portano in pareggio il risultato con Minagawa e Anderson Lopes che hanno la meglio sulla molle e poco convincente difesa Reds. Al 72’ arriva il ribaltone in seguito al terzo goal, e dunque al vantaggio, dell’Hiroshima sempre grazie ad Anderson Lopes. Ma la partita non finisce qui e continua a regalare emozioni ai tifosi, l’Urawa non molla e vogliosa di rifarsi, va in rete all’85’ con Ljubijankic che smarcatosi e riceve un passaggio filtrante da un compagno. Sul finire di partita il Sanfrecce cala di molto mentre i Reds rimangono per lo più stabili sui livelli tenuti durante tutto il match, e grazie a questa costanza che Sekine, in solitaria con un goal alla Messi, ha l’opportunità di regalare la vittoria ai suoi segnando il 43 finale scartando metà Hiroshima.

Non spostandosi di molto, sempre a Saitama, ma al NACK5 Stadium si sono affrontate Omiya Ardija e Yokohama F. Marinos in un altro stupendo match che ha caratterizzato la diciassettesima giornata.
Gli F. Marinos, a seguito della vittoria per 12 contro i padroni di casa dell’Omiya, rimangono in alta classifica, a -2 dal terzo posto, superando, per il momento, le aspettative di molti.
La gara è stata equilibrata per oltre un tempo, ma sono gli ospiti a aprire le marcature grazie a Martinus che segna con un potente e preciso tiro rasoterra su contropiede. Il raddoppio arriva qualche minuto più tardi, la rete porta la firma di Yamanaka che intercetta un appoggio sbagliato della difesa di casa e, spostandosi sulla fascia sinistra, avanza palla al piede e lascia partire un sinistro potentissimo che sorprende il portiere Matsui. La reazione degli Ardija è macchinosa e arriva abbastanza in ritardo arrivando ad accorciare le distanze solo al 77’, ma non riuscendo a trovare il pareggio. Con questa sconfitta gli Ardija scalano di un postazione in classifica tornando in terzultima posizione.

Il Kawasaki Frontale con una goleada annichilisce il Vissel Kobe che a seguito di tre sconfitte consecutive, quattro in cinque partite, entra in una spirale negativa.
Il Kawasaki, in ottimo stato di forma, chiude il primo tempo sul 2 a 0, entrambi i goal di Hiroyuki Abe su contropiede. Nella ripresa, a parte due occasioni, di cui una sbagliata egoisticamente da Tanaka, il Kobe è inesistente, al contrario del Frontale che riprende a martellare aumentando a tre i goal di vantaggio, e negli ultimi minuti, per finire in bellezza, il Kawasaki cala prima il poker e poi la manita contro il Vissel già arreso da diversi minuti.

Crisi nera, invece, per il Niigata che, perdendo in casa contro il Jubilo Iwata, tocca quota cinque sconfitte consecutive, rimanendo arenata in ultima posizione. L’Albirex non riesce a esprimere un gioco soddisfacente contro l’Iwata che minuto dopo minuto cresce e mette alle strette i padroni di casa; la squadra di Niigata regge per 40 minuti fino all’autogoal. Nella ripresa il Jubilo mette subito in chiaro le cose andando sul 20 nei primi dieci minuti. Il risultato reggerà fino all’ultimo sancendo la terza vittoria di fila per Nakamura e compagni che festeggiano sotto il settore dei tifosi ospiti.

Il primo dei tre posticipi di giornata è stato Ventforet Kofu contro Sagan Tosu terminato con il risultato di 00.
Al contrario di quanto possa dire il risultato finale la partita è stata combattuta da entrambi i lati, e il Ventforet ancora una volta si è dimostrato una spina nel fianco strappando un pareggio prezioso, mentre il Sagan è stato molto sfortunato nel non trovare il goal nonostante le varie chance avute.
Con un punto a testa le due squadre rimangono ferme in classifica, il Sagan resta in decima posizione ma raggiunge l’F.C. Tokyo, mentre il Kofu si riavvicina allo Shimizu, ora a +2.

Il big match di giornata è stato Kashiwa ReysolKashima Antlers giocato in un’atmosfera pazzesca.
Anche questa gara è stata bellissima e soprattutto non adatta ai deboli di cuore, infatti, il risultato finale di 23 avrà mietuto vittime sia a Kashiwa che a Kashima. I Reysol partono fortissimi surclassando gli Antlers con il loro gioco rapido e preciso andando anche in goal al 24’ con il capitano Otani. Il match si fa ogni minuto più bello soprattutto perché gli ospiti cercano il pareggio con tutte le forze; a inizio ripresa è il Kashima che ribalta il risultato con due magie in rapida successione che stordiscono i gialloneri, la prima di Kanazaki al 53’ e la seconda di Nagaki, su punizione, al 56’ due goal meravigliosi che fanno impazzire il settore ospiti. I padroni di casa, però, sono vivi e qualche minuto più tardi, a seguito di un contropiede in velocità, è Cristiano, a porta sguarnita, a pareggiare i conti esplodendo di gioia. I Reysol, però, non hanno fatto i conti con la voglia e la fame degli Antlers che, al 72’, vanno a prendersi i tre punti segnando il terzo goal a firma di Pedro Junior. Il risultato finale condanna momentaneamente il Kashiwa, primo ormai da molte giornate, al secondo posto, sorpassato dal Cerezo Osaka vittorioso sull’F.C. Tokyo; mentre il Kashima si porta a -2 dalla vetta.

La diciassettesima giornata si chiude con il match del Kincho Stadium tra Cerezo e F.C. Tokyo.
Il primo tempo termina sullo 0-1, risultato che rispecchia pienamente le prestazioni delle due squadre, in questa frazione di partita l’F.C. Tokyo ha messo alle strette i Sakura riuscendo ad arrivare a rete numerose volte e a segnare, ovvero tutto ciò che non ha saputo fare il Cerezo.
Il secondo tempo, però, è tutta un’altra storia, e la squadra di Osaka prende il sopravvento schiacciando gli ospiti nella propria area, soprattutto nei primi minuti di tempo, pareggiando al 57’ con Sugimoto, pochi minuti più tardi, dopo un errore di Kakitani, da una parte e uno di Nagai dall’altra, è Matsuda ad andare a segno portando in vantaggio il Cerezo una volta a tu per tu con Hayashi. A completare l’en plein dei Sakura ci pensa Souza, uno dei migliori in campo, segnando un goal strepitoso dalla distanza.
Con i tre punti guadagnati il Cerezo scavalca l’ormai ex-capolista Kashiwa, piazzandosi meritatamente al primo posto a seguito di una cavalcata pazzesca.

Risultati e classifica 16° giornata
 -1 luglio-


H. Consadole Sapporo 1-0 Shimizu S-Pulse [6° Reis]

-Vegalta Sendai 2-3 Gamba Osaka [76° T. Nishimura, 80° K. Oiwa; 9° T. Masushima (aut), 70° Ideguchi, 90° Fabio]

Urawa Reds 4-3 Sanfrecce Hiroshima [42° Koroki, 45° Y. Muto, 85° Ljubijankic, 92° Sekine; 47° Y. Minagawa, 54°, 72° Anderson Lopes]

-Omiya Ardija 1-2 Yokohama F. Marinos [77° K. Kikuchi; 59° Martinus, 68° R. Yamanaka]

Kawasaki Frontale 5-0 Vissel Kobe [9°, 20° H. Abe, 68°, 94° Y. Kobayashi, 81° S. Taniguchi]


-Albirex Niigata 0-2 Jubilo Iwata [40° T. Hara (aut), 54° N. Sakurauchi]

-2 luglio-

-Ventforet Kofu 0-0 Sagan Tosu

-Kashiwa Reysol 2-3 Kashima Antlers [24° H. Otani, 62° Cristiano; 53° Kanazaki, 56° R. Nagaki, 72° Pedro Junior]

Cerezo Osaka 3-1 F.C. Tokyo [57° K. Sugimoto, 63° R. Matsuda, 83° Souza; 21° Utaka]

1-      Cerezo Osaka                 35

2-      Kashiwa Reysol              34

3-      Kashima Antlers*           33

4-      Gamba Osaka*               32

5-      Yokohama F. Marinos   32

6-      Kawasaki Frontale*        29

7-      Jubilo Iwata                     28

8-      Urawa Red Diamonds* 26

9-      F.C. Tokyo                        24

10-   Sagan Tosu                       24

11-   Vissel Kobe                       23

12-   Vegalta Sendai                 21

13-   Shimizu S-Pulse               18

14-   Ventforet Kofu                 16

15-   H. Consadole Sapporo    15

16-   Omiya Ardija                    14

17-   Sanfrecce Hiroshima      10

18-   Albirex Niigata                  8

 

*Una partita in meno

IMAGE CREDIT:

COPY CODE SNIPPET
About Alberto Gigli 69 Articoli
Collaboratore e assistente di redazione presso TuttoCalcioEstero.it - Calcio giapponese e asiatico
Contact: Facebook

1 Commento su J1 League: Cerezo primo, Reysol sconfitti dagli Antlers, Kawasaki, Gamba e Urawa spettacolari, Sanfrecce e Niigata nei guai

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.