AFC Champions League, gruppo C: l’Al Ain travolge il Bunyodkor e si tiene il primo posto, l’Al Ahli batte lo Zobahan e vola agli ottavi

Saranno i sauditi dell’Al Ahli a far compagnia all’Al Ain agli ottavi di finale di AFC Champions League. Questo il verdetto dell’ultima giornata del gruppo C, dove era rimasto un solo posto a disposizione, con gli emiratini già agli ottavi ma che non si sono risparmiati contro il povero Bunyodkor, travolto per 3-0, soprattutto per conservare il primo posto. La partita tra i sauditi e lo Zobahan, quindi, era senza dubbio il match più interessante dei due ed, alla fine, ne sono usciti vittoriosi i sauditi per 2-0.

Al Thani Bin Jassim Stadium di Doha quasi completamente deserto se non per la tribuna stampa, il primo tempo è molto teso, con lo Zobahan più deciso a trovare il vantaggio in quanto all’Al Ahli va benissimo anche un pareggio. Sono proprio quest’ultimi ad andare vicinissimi al vantaggio con la solita grande azione di Fetfatzidis, culminata con un bel sinistro del greco respinto da Mazaheri. Lo Zobahan risponde subito e colpisce il palo con un bel colpo di testa di Hosseini facendo tremare la panchina saudita. La partita si mantiene su buoni ritmi ed è ancora l’Al Ahli a sfiorare il vantaggio ancora con Fetfatzidis che manca il bersaglio a tu per tu con Mazaheri dopo una bella progressione in area dalla destra. Il gol dei sauditi arriva nella ripresa quando, al 63′, Asiri va col mancino da circa 25 metri, infilando il pallone dove Mazaheri non può proprio arrivare. Il gol è una mazzata per lo Zobahan che non riesce a reagire in modo molto convincente ed all’84’ subisce il gol di Kurdi che, in scivolata, riesce a far passare il pallone sotto le gambe di Mazaheri, e che li elimina dalla AFC Champions League.

Tutt’altra partita all’Hazza Bin Zayed Stadium, anche dal punto di vista del tifo, nonostante nemmeno qui ci siano molte persone per quello che è un grave problema di affluenza che la AFC deve assolutamente cercare di combattere. L’Al Ain, già sicuro della qualificazione, gioca in scioltezza contro il Bunyodkor, con gli uzbeki che non hanno più nulla da chiedere a questa competizione, ma gli emiratini vogliono conservare il primo posto che perderebbero in caso di sconfitta e gli uzbeki hanno già dimostrato di essere pericolosi se presi sottogamba, chiedere proprio all’Al Ahli per conferma. L’Al Ain, memore della disfatta saudita, parte forte e crea subito i presupposti per trovare il vantaggio che arriva solo al 34′ con Al Shamrani che, imbucato da uno splendido filtrante del solito, scatenato Omar Abdulrahman, fa fuori un difensore e batte Zukhurov che devia, ma non riesce a respingere il pallone in angolo. Nella ripresa, gli emiratini fanno quello che vogliono, lasciando anche calciare verso la porta il Bunyodkor che, tuttavia, pecca di precisione. Chi non pecca di precisione è Abdulrahman che al 77′ chiude la partita con un fantastico calcio di punizione quasi dal limite dell’area di rigore. Il capitano e fantasista degli Emirati Arabi non smette di dare spettacolo ed al 91′, prima che il pallone termini sul fondo, serve con un lob Diaky che fa 3-0 e sentenzia definitivamente il Bunyodkor. L’Al Ain conserva il primato e sa che con un Abdulrahman così, la seconda finale consecutiva non è utopia.

RISULTATI 6° GIORNATA – Gruppo C

Al Ahli Saudi FC (Ksc) 2-0 Zobahan FC (Irn) 63′ Asiri, 84′ Kurdi

Al Ain (Uae) 3-0 FC Bunyodkor (Uzb) 34′ Al Shamrani, 77′ O. Abdulrahman, 90’+1 Diaky

Classifica: Al Ain (Uae) 12 pt, Al Ahli Saudi FC (Ksa) 11 pt, Zobahan FC (Irn) 7 pt, FC Bunyodkor (Uzb) 3 pt

In grassetto: qualificate agli ottavi di finale di AFC Champions League

COPY CODE SNIPPET
About Danilo Servadei 208 Articoli
Studente alla facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista e esperto di cinema giapponese. Amante del calcio e tifosissimo di Juventus, Celta Vigo e Nagoya Grampus.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.