Ligue 1, 25°giornata: Monaco e PSG non subiscono, il Nizza pareggia ed il Saint Etienne si avvicina al Lione

Si muove poco o nulla la classifica di Ligue 1 dopo la 25esima giornata. Il motivo? Vincono le squadre di testa e tante altre compagini di metà classifica, mentre in coda perdono tutte le ultime sei.

Nella serata di Venerdì il Paris Saint Germain si è imposto al Matmut Atlantic di Bordeaux, nonostante la squadra di casa abbia provato a tessere interessanti trame di gioco. Il ritmo lento ha permesso le ripartenze repentine dei parigini, che aprono la contesa con un tiro al volo di Cavani su respinta alta ma corta della difesa bordelaise, e chiudono il primo tempo con raddoppio di Di Maria servito perfettamente da Verratti. L’argentino, solo davanti a Carrasso, fa 0-2 con una pregevole scucchiaiata. Ad inizio ripresa Cavani chiude i conti, con la partita che terminerà 0-3.

Succede tutto in un tempo anche al Roudourou di Guingamp, dove l’En Avant ritrova il successo in una sfida di lusso contro il Lione, per ben 2-1. Al primo pallone buono, su assistenzia di Morel, Lacazette la butta dentro con un gran destro su velo di Fekir. Nonostante il contraccolpo, il Guingamp prova a progettarsi in avanti e trova un’ottima ripartenza con il triangolo Briand-Benezet-Diallo, con quest’ultimo che servito all’altezza del dischetto pareggia la situazione alla mezz’ora. Quattro minuti dopo, su gran lavoro di Salibur sulla parte destra del campo, Benezet insacca su cross di quest’ultimo e porta il Guingamp in vantaggio. Il Lione è frettoloso e non trova il pareggio ed è anzi il Guingamp a sfiorare il 3-1 con Briand su ripartenza. Ora per il terzo posto appare totalmente impossibile sperarci.

Dati dal Roudourou: dopo PSG e Marsiglia, cade anche il Lione. Un vero e proprio catino quello di Rue du Manoir.

Il resto della giornata del Sabato registra il 5-0 altisonante del Monaco sul Metz: secondo la critica, la squadra di Jardim sta letteralmente prendendo in giro tutta la Ligue 1. Nel primo tempo i monegaschi convertono tutte le occasioni importanti e vanno all’intervallo sul 3-0. Manovra fluida, solida e nessun tipo modo di fermare il monologo biancorosso. Il discorso non cambia nel secondo tempo: in dieci minuti Mbappe e Falcao, i veri mattatori della serata, portano il Monaco sul 5-0. Il computo finale dirà Mbappe 3 realizzazioni e Falcao 2.

Vittorie fuoricasa per Angers e Montpellier: i bianconeri si prendono il Pierre Mauroy di Lille vincendo per 1-2. Solidi tatticamente contro una squadra in pieno rodaggio come il Lille, l’Angers trova prima il gol di testa con Capelle. Bissouma, unica nota positiva dalle parti del LOSC, pareggia con un siluro da fuori. Ci pensa il difensore centrale Thomas, al 60esimo, a fare 1-2. Il LOSC non riuscirà a creare pericoli e perde la seconda partita consecutiva in casa.

Ora la zona retrocessione è vicinissima, come lo è anche per il Nancy che dimostra di non essersi ripresa dalla batosta di Lione e concede una partita al Montpellier. La squadra di Gasset sembra infatti quella che meglio ha sfruttato il mercato di Gennaio, come dimostra l’inserimento repentino e funzionale di Mbenza nella batteria di trequartisti. Il belga, di provenienza dallo Standard Liegi, segna lo 0-1. Ci pensa poi Mounie a fare 0-2 al 19esimo. Boudebouz è incontenibile e fa partire l’azione per lo 0-3 di Mbenza. Montpellier adesso 11esimo e tranquillo.

Il Digione vince invece la prima partita “innevata” dell’anno di Ligue 1: al Gaston Gerard i padroni di casa sembrano adattarsi al meglio alle condizioni del terreno di gioco e sbloccano il risultato su gol di Abeid dopo un’azione sulla destra Chafik-Diony. Santini invece fallisce il pareggio sul finire di frazione. Nel secondo tempo la neve aumenta, il Digione domina e Diony fa 2-0. Vittoria nella bufera. A chiudere il Tolosa si impone 4-1 sul Bastia all’Olimpico. Laffont, il Donnarumma di Francia, salva i viola dallo 0-1 e Delort in rovesciata segna lo strepitoso gol dell’1-0. Il Bastia non tornerà mai in partita se non con Oniangue che ridurrà le distanze.

Domenica che poteva essere nera per il Nizza, che a Rennes ci mette una pezza: sotto dopo 21 minuti grazie al nuovo acquisto bretone Amalfitano, che segna con un pregevole cucchiaio, e a Sio. il Nizza nella ripresa risale la china ed acciuffa il 2-2 grazie al neo entrato Donis, su svista di Chantome che stranamente giocava al centro della difesa con Bensebaini. Pareggia definitivamente Eysseric su palla col contagiri di Seri, ma le prime due della classe sembrano scappar via. Il Saint Etienne invece è nel pieno delle forze e travolge 4-0 il Lorient al Geoffroy Guichard. Perrin, Veretout, Hamouma e Giorginho gli autori dei gol dei verdi, ora a -1 dai cugini del Lione.

Chiude la giornata il trionfo del Nantes contro il Marsiglia a la Beaujoire. Dopo l’1-0 del difensore Diego Carlos, su ripartenza Stepinski fa 2-0. Il Marsiglia la riapre prontamente con la zampata di Gomis nel secondo tempo ma si fa rispondere dopo 1 minuto dal Nantes, che trova il 3-1 con Thomasson su tap-in. Sempre Gomis re-riduce le distanze, sempre su cross dalla destra ma questa volta di testa. Finisce però 3-2, e l’OM vede sempre più sfumare i suoi obiettivi seppur ci sia il tempo per recuperare.

Risultati:

Bordeaux-PSG 0-3

Guingamp-Lione 2-1

Monaco-Metz 5-0

Nancy-Montpellier 0-3

Lille-Angers 1-2

Tolosa-Bastia 4-1

Digione-Caen 2-0

Rennes-Nizza 2-2

Saint Etienne-Lorient 4-0

Nantes-Marsiglia 3-2

Classifica: Monaco 58 PSG 55 Nizza 53 Lione 40 St.Etienne 39 Marsiglia 36 Bordeaux 36 Guingamp 34 Tolosa 33 Rennes 33 Montpellier 29 Nantes 29 Dijon 27 Angers 27 Nancy 27 Metz 27 Lille 26 Caen 25 Bastia 22 Lorient 22.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.