Bundesliga, Dortmund corsaro a Brema con fatica; Hoffenheim ancora imbattuto!

piszczek

Bayern chiama, Hoffenheim, Dortmund e soprattutto Lipsia rispondono: i bavaresi vincono a Friburgo sul fotofinish in una delle trasferte più dure dell’anno, conquistano per la sesta volta di fila il platonico titolo di campione d’inverno ma non è questa la giornata della fuga decisiva. Gli uomini di Ancelotti restano infatti a +3 sul RB Lipsia, uscito vincitore dal match d’alta classifica con l’Eintracht e devono fare i conti con qualche scricchiolio di troppo che non li lascia troppo tranquilli in vista del ritorno. In zona Champions la lotta si infiamma: in attesa dell’Hertha Berlino, di scena domani a Leverkusen, la classifica presenta 4 squadre in tre punti, due posti disponibili per la massima competizione continentale.

A Friburgo c’è voluto un super Lewandowski (7 gol nelle ultime 5 di Bundesliga, 14 reti in campionato a -2 dal capocannoniere Aubameyang) per continuare la striscia vincente del Bayern, al settimo successo di fila, il sesto tra i confini nazionali. Padroni di casa in vantaggio al 4′ con Haberer, abile a sfruttare il bell’assist al volo dell’italo-tedesco Grifo, a tagliar fuori Alaba (in ritardo) e a battere Neuer con un preciso diagonale. Bayern che fatica ad entrare in partita ma che pareggia comunque al 35′, con la deviazione volante di Lewandowski su angolo battuto alla perfezione da Douglas Costa. Qualche occasione gli ospiti la generano anche nella ripresa, ma i ritmi sono bassi e il Friburgo non va mai seriamente in difficoltà. Ci pensa ancora l’attaccante polacco, in pieno recupero, a risolverla: stop di petto in piena area di rigore col difensore appiccicato, controllo al volo e conclusione “sporca” che si infila nell’angolino. Un capolavoro.

Tiene il ritmo il Lipsia che passeggia sull’Eintracht Francoforte (3-0) grazie anche al clamoroso regalo di Hradecky: il portiere ospite si fa cacciare dopo poco più di due minuti per un tocco di mano fuori dall’area di rigore, dopo essere scivolato. Partita completamente in discesa anche perché 4 minuti dopo arriva il vantaggio siglato da Compper che approfitta della corta respinta di Lindner. Prima dell’intervallo il colpo di testa del solito Timo Werner, su punizione di Keita, chiude definitivamente i giochi, il 3-0 arriva nella ripresa con l’autorete di Vallejo che respinge nella sua porta il tiro di Halstenberg. L’altra sorpresa del campionato è l’Hoffenheim che mantiene l’imbattibilità (unica squadra dei cinque top campionati d’Europa), vince ad Augsburg e si issa al terzo posto in classifica: apre Wagner, di forza, a inizio ripresa, poi Kramaric insacca da due passi su assist di Uth chiudendo una bella azione condizionata, però, dal fuorigioco attivo proprio di Wagner.

Dopo tre pareggi di fila, che probabilmente sono costate le speranze residue di titolo, torna alla vittoria il Borussia Dortmund. Gli uomini di Tuchel, però, soffrono più del dovuto a Brema contro il Werder. Schurrle sigla il vantaggio dopo pochi minuti, imbeccato dall’invenzione di Reus, poi l’ex Monchengladbach provoca l’espulsione del portiere di casa, Drobny. La partita sembra chiusa, eppure il Werder mette sotto il BvB: prima Fritz colpisce una clamorosa traversa, poi Bartels pareggia su assist dello stesso capitano. Al 71′, però, Piszczek approfitta della clamorosa disattenzione di Sane (rimane fermo e tiene in gioco il laterale polacco) e regala tre punti d’oro al Dortmund. Brodino per il Borussia Monchengladbach che non va oltre lo 0-0 sul campo dell’ultima in classifica, il Darmstadt, restando impelagato nelle zone basse della graduatoria. Si risolleva, invece, il Wolfsburg che infila la terza vittoria di fila con l’1-0 casalingo sull’Amburgo: anseatici in dieci dalla mezz’ora per l’ingenua espulsione di Ekdal, nella ripresa è la zampata di Mario Gomez (su suggerimento di Ntep) a decidere la gara. Dopo tre sconfitte e un pari torna alla vittoria lo Schalke 04: 1-0 in pieno recupero contro l’Ingolstadt, a segno Burgstaller. Ma l’undici di Gelsenkirchen resta lontano dalle zone che contano.

BUNDESLIGA, RISULTATI 17ESIMA GIORNATA

Friburgo-Bayern Monaco 1-2: 4′ Haberer (F), 35′ e 91′ Lewandowski
Darmstadt-Borussia Monchengladbach 0-0
Schalke 04-Ingolstadt 1-0: 92′ Burgstaller
Augsburg-Hoffenheim 0-2: 47′ Wagner, 64′ Kramaric
Werder Brema-Borussia Dortmund 1-2: 5′ Schurrle, 59′ Bartels (W), 71′ Piszczek
Wolfsburg-Amburgo 1-0: 82′ Gomez
RB Lipsia-Eintracht Francoforte 3-0: 6′ Compper, 49′ pt Werner, 67′ aut.Vallejo
Bayer Leverkusen-Hertha Berlino, domani ore 15.30
Mainz-Colonia, domani ore 17.30

CLASSIFICA BUNDESLIGA

classifica bundesliga

COPY CODE SNIPPET
About Alfonso Alfano 1744 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.