Turkish Super Lig: il Basaksehir prosegue nel sogno, l’Antalyaspor ufficialmente fuori dalla zona rossa

Il campionato turco regalava ancora spettacolo nel pomeriggio di un grigio Lunedì che il calcio aiuta sempre a colorare. Anche perché, con la nostra settimana, ha continuato la sua corsa il miracolo Basaksehir di Emre Belozoglu, vincente oggi in casa contro un Rizespor che ha giocato a viso aperto.

Il match inizia alle 17:00 ed i primi 15 minuti sono incredibile: apre le danze il Rizespor, squadra dell’omonima città conosciuta per la produzione del çay tea, con un errore grossolano del nostro Davide Petrucci, che forse avrebbe avuto bisogno di bere proprio un çay prima di iniziare il match. L’italiano sbaglia lo scarico e regala la palla a Mossoro in area che però si fa imbambolare da Diallo, il portiere ospite. Gli ospiti si portano poi in vantaggio con Jantscher, prima di essere ripresi da un Basaksehir in pieno forcing che trova il pareggio su una magica punizione dell’immortale Emre. I padroni di casa terminano in forcing il primo tempo ma non concretizzano. Tornati dagli spogliatoi il Rizespor inizia ad attaccare con grande convinzione, ma il fuorigioco prima(su un gol annullato) ed un miracoloso Volkan Babacan negano la gioia del gol. Il portiere del Basaksehir continua a dimostrare perché si è guadagnato la maglia di estremo difensore titolare nella nazionale turca. E’ al 91′ che arriva il 2-1: su calcio d’angolo,nella mischia, rimpallo strano tra Ayhan del Basaksehir e Saadane del Rizespor con il marocchino degli ospiti che ne ha la peggio e marca l’autogol che da il trionfo alla capolista, che prosegue il sogno in vetta al campionato. Per gli ospiti si resta a 10 punti, pienamente incollati alla zona retrocessione. A proposito di zona retrocessione, con 3 vittorie nelle ultime 3 partite, l’Antalyaspor di Eto’o esce dalla zona bassa della classifica. A Trebisonda, contro il Trabzonspor, gli ospiti sono corsari e vincono 0-1 pur rinunciando al camerunense,grande assente della partita. Gli ospiti iniziano bene e sul susseguente sviluppo di calcio d’angolo vanno in vantaggio con il difensore centrale Chico. Il Trabzonspor reagisce ma nel primo tempo la sfida ravvicinata Dame N’Doye-Kaplan la vince il portiere turco.  Nel secondo tempo l’Antalyaspor conquista un rigore dubbio visto che il fallo su Etame inizia fuori area, ma lo sbaglia con Angelo che si fa murare da Kivrak. Dopodiche N’Doye subisce un fallo dubbio in area che non viene fischiato, con l’Antalyaspor che in contropiede va vicino al raddoppio con un gol annullato. La partita finisce così e i biancorossi, che sembravano spacciati ad inizio anno, si piazzano all’undicesimo posto scavalcando il Trabzonspor che diventa tredicesimo e dovrà essere bravo a risalire la china.

BASAKSEHIR-RIZESPOR 2-1(Jantscher 12′(R),Emre 35′(B),Saadane 91’autogol(R))

TRABZONSPOR-ANTALYASPOR 0-1(Chico 8′(A))

turkish

 

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.