1.Liga, Repubblica Ceca: ‘pari e patta’ tra Zlin e Sparta Praga, il Marila Příbram si sblocca

Una battaglia sportiva, 90 minuti di agonismo allo stato pure. Il match clou della 7° giornata di 1.Liga tra la sorpresa Fastav Zlin e lo Sparta Praga si conclude sul risultato di 1 a 1. Un risultato che non accontenta nessuno ma che appare giusto nell’analisi dell’incontro: entrambe le squadre hanno infatti avuto a disposizione diverse chance di porta a casa l’intera posta in palio, non riuscendo a capitalizzare la mole di azioni d’attacco create. A passare in vantaggio sono a sorpresa i padroni di casa con Jugas, che sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti salta più in alto di tutti e con un colpo di testa indirizzato all’angolino regala l’1-0; nella ripresa, dopo appena 13 minuti arriva però il pari di Vaclav Kadlec, che sfrutta l’assist di Sural e realizza da pochi passi il tap-in vincente a botta sicura. Quella tra Zlin e Sparta Praga non è stata una semplice sfida tra due squadre in lotta per le zone nobili della classifica, ma un confronto tra il ricco club capitolino e la passione di un paese di poco più di 70 mila abitanti: quella del Letná Stadion è stata infatti una sfida ad alta tensione, con proteste da parte di giocatori, tecnico e tifoseria gialloblù indirizzate al direttore di gara durante tutto il match. In realtà il sig. Franek ha fornito una prestazione sufficiente al cospetto del coefficiente elevato di difficoltà dell’incontro, nonostante alcune sbavature.

3011878_
Zlin e Sparta Praga restano dunque le uniche due squadre imbattute, con la capolista che però deve fare i conti con le inseguitrici Mlada Boleslav e Viktoria Plzen, rigenerate dopo un inizio al rallentatore e a un solo punto dai moravi. I campioni di Repubblica Ceca, dopo il pari rimediato in Europa League contro la temutissima Roma di Spalletti, si impongono facilmente tra le mura amiche sul Karvina. Ancora una volta è Tomas Horava a trascinare i suoi alla vittoria, con la doppietta decisiva: all’11’ del primo tempo, il centrocampista classe 1988 trasforma un calcio di rigore causato dal fallo di Holik su Bakos. Il portiere avversario Lastuvka indovina l’angolo, ma la palla calciata da Horava bacia il palo interno e finisce in fondo al sacco. Il numero 7 del Plzen chiude il match al 58’ siglando la rete del 2 a 0: al termine di un’azione insistita sulla fascia sinistra, sul cross al centro di Zeman, Petrzela fa la sponda proprio per Horava, che a rimorchio batte dal limite dell’area piccola il portiere ospite, in uscita disperata. Nulla da fare per la neopromossa Karvina, che chiude l’incontro in 10 uomini a causa dell’espulsione nei minuti di recupero di Panak. Tutto molto facile anche per il Mlada Boleslav, che davanti i propri tifosi supera con un netto 3-0 lo Slovacko. Ancora protagonista Jan Chramosta, attaccante centrale classe 1990 della formazione biancoazzurra, autore di una doppietta tra il 16’ e il 49’, prima del tris firmato dall’australiano Mebrahtu. Chramosta si porta dunque in vetta alla classifica marcatori della 1.Liga, dimostrando un’ottima prolificità: egli ha infatti realizzato 6 reti in 7 partite, sfiorando la media di un gol ogni 90 minuti.

3010209_
Torna a vincere lo Slavia Praga e lo fa per la prima volta da quando Silhavy siede sulla panchina biancorossa. I capitolini superano di misura lo Slovan Liberec grazie alla rete del solito Milan Skoda che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo viene servito splendidamente da Husbauer, siglando la rete che risulterà decisiva ai fini del risultato con un tocco da pochi passi. Nell’occasione è grave l’errore dell’estremo difensore dello Slovan, Dubravka, che sbaglia il tempo dell’uscita lasciando la porta sguarnita. Lo Slavia sale a quota 9 punti mentre è sempre più in bilico la panchina di Trpisovksy, con il Liberec che dopo il pari nel primo turno di Europa League a Baku contro il Qarabag occupa momentaneamente il terz’ultimo posto della classifica con solo 5 punti conquistati in 7 incontri.

3012116_
Dopo 7 turni riesce finalmente a muovere la classifica il Marila Příbram, che si impone 3-2 sul Teplice e rimuove lo zero dalla casella dei punti, dopo ben sei sconfitte consecutive. Il match disputato sabato alla Energon Arena è un concentrato di emozioni e colpi di scena: Vanecek porta in vantaggio gli ospiti al 14’, con l’incontro che si fa subito in salita per il Marila. I padroni di casa riescono però a reagire e al 34’ pareggia i conti al termine di un’azione confusa dentro l’area di rigore, sugli sviluppi di un corner: il batti e ribatti si conclude con il sinistro di prima intenzione dello slovacco, che regala il pari ai suoi. Si va a riposo sul risultato di 1-1. Nella ripresa è di nuovo Vanecek a riportare avanti il Teplice al minuti 73, ma il Marila riesce con la forza della disperazione a ribaltare inaspettatamente l’incontro: all’85’ è Brandner a riportare il risultato di equilibrio mentre nel secondo minuti di recupero il bosniaco ex Plzen Mahmutovic a realizzare la rete del 3 a 2 con un tocco sotto porta sull’assist di Majtan e regalare la prima gioia stagionale al Příbram.
3008592_

Vince anche il Dukla Praga, che rifila un poker al Bohemians 1905 aggiudicandosi il derby capitolino. A passare in vantaggio sono i “canguri” al 13’ con la rete di Masek, mentre al 24’ prende il via la rimonta giallorossa grazie all’autorete di Dostal, che sfortunatamente devia nella porta un cross da destra di Juroska. Al 44’ il Bohemians resta addirittura in 10 per l’espulsione per chiara occasione da rete di Havel; scelta discutibile del direttore di gara, che poteva sanzionare il calciatore biancoverde con una semplice ammonizione. Sulle ali dell’entusiasmo e in superiorità numerica, nella ripresa il Dukla completa la rimonta con le reti di Povazanec al 66’, Kusnir all’80’ e Albiach a pochi istanti dal fischio finale. Completano il turno il pari tra Zbrojovka Brno e Hradec Kralove e quello tra Vysocina Jihlava e Baumit Jablonec, entrambi per 1-1.

3008731-img-martin-dostal-bohemians

RISULTATI – 7° GIORNATA
Dukla Praga – Bohemians 1905 4-1 (13’ Masek, 24’ aut. Dostal, 66’ Povazanec, 80’ Kusnir, 90’ Albiach)
Zbrojovka Brno – Hradec Kralove 1-1 (80’ Skoda, 88’ Plasil)
Mlada Boleslav – Slovacko 3-0 (16’ Chramosta, 49’ Chramosta, 61’ Mebrahtu)
Marila Pribram – Teplice 3-2 (14’ Vanecek, 34’ Majtan, 73’ Vanecek, 85’ Brandner, 92’ Mahmutovic)
Vysocina Jihlava – Baumit Jablonec 1-1 (22’ Kouril, 74’ Rabusic)
Viktoria Plzen – Karvina 2-0 (11’ rig. Horava, 58’ Horava)
Fastav Zlin – Sparta Praga 1-1 (41’ Jugas, 58’ Kadlec)
Slavia Praga – Slovan Liberec 1-0 (60’ Skoda)

CLASSIFICA
classifica

COPY CODE SNIPPET
About Alessandro De Felice 134 Articoli
Laureato in Mediazione Linguistica, amo viaggiare e il 'football' di ogni angolo del mondo. Laziale fino al midollo, fin da bambino coltivo la passione per il giornalismo di ogni genere, con una particolare preferenza per quello sportivo. Con grande orgoglio, conto diverse collaborazioni online e sulla carta stampata. Grazie a Tuttocalcioestero.it ho scoperto la magia del calcio della Repubblica Ceca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.