Copa America del Centenario, è polemica: Cile e Uruguay escluse dalle teste di serie

copa america

Prende forma la “Copa America del Centenario“, edizione straordinaria della kermesse che, solitamente, vede impegnate le dieci nazioni sudamericane più due invitate scelte dalla CONMEBOL. La manifestazione si terrà in dieci stadi degli USA dal 3 al 26 giugno e vedrà ai nastri di partenza ben sedici nazionali, record assoluto per la Copa America. Oggi sono state definite le quattro teste serie del torneo: il Gruppo A sarà capitanato dai padroni di casa statunitensi, il B dal Brasile, il C dal Messico e il D dall’Argentina. La distribuzione delle teste di serie ha suscitato più di qualche polemica in alcune nazioni sudamericane, soprattutto per l’inclusione del Messico in questa fascia.

In molti, infatti, si chiedono come mai sia stata inserita la nazione centroamericana a discapito di Cile (vincitore la scorsa estate della Copa America) e Uruguay (nazione che ha vinto più edizioni della manifestazione). E la motivazione di dare un equilibrio fra nazioni centroamericane e sudamericane in questa fascia, sembra non aver soddisfatto i tifosi cileni e uruguaiani, che rivendicano l’inclusione della loro selezione nelle teste di serie.

Al momento sono quattordici le nazionali certe di prendere parte a quest’edizione extra-lusso della Copa America: USA, Brasile, Messico, Argentina, Bolivia, Colombia, Ecuador, Costa Rica, Cile, Paraguay, Giamaica, Uruguay, Venezuela e Perù, mentre gli ultimi due posti disponibili verranno occupati dalle vincenti di Trinidad Tobago-Haiti e Cuba-Panama.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.