Bundesliga: poker del Dortmund, lo Schalke cade sul campo dell’Augsburg

Nei posticipi della sedicesima giornata di Bundesliga, lo Schalke 04 esce sconfitto dal campo dell’Ausburg, mentre il Borussia Dortmund non ha problemi a imporsi fra le mura amiche sull’Eintracht Francoforte.

Augsburg-Schalke 1-2

Lo Schalke 04 manca il grande salto in classifica, che gli avrebbe permesso di scalare ben quattro posizioni, in piena zona Champions League. La squadra del tedesco Breitenreiter cade sul campo dell’Augsburg che si distanzia dalla zona retrocessione. Non è un periodo felice per lo Schalkhe, che nelle ultime cinque partite ha raccolto solamente quattro punti (una vittoria con l’Hannover e un pareggio), mentre va decisamente forte l’Augsburg che infila il quarto risultato utile consecutivo (tre vittorie e un pareggio) portandosi a +2 dalla zona playout.
Entrambe le squadre sono schierate in modo speculare, con un accorto 4-2-3-1 a chiudere tutti gli spazi di manovra. Succede ben poco nel corso del primo tempo, che vede nel vantaggio dell’Augsburg l’unica vera fiammata. La rete porta l’involontaria firma del difensore Jeong: sugli sviluppi di un corner, la difesa dello Schalke spazza via, e la palla finisce sui piedi di Dominik Khor che va al tiro, la sfera va a sbattere sul coreano e la deviazione spiazza il portiere.
La reazione dello Schalke è affidata all’estro di Choupo Mouting, l’esterno camerunense subito dopo aver subito il gol, dribla due difensori e impegna Hitz, che riesce a deviare in angolo.

Nella ripresa, dopo alcuni istanti di assedio da parte degli ospiti, è ancora Choupo Mouting a rendersi protagonista, servendo l’assist decisivo per Kolasnic, che riequilibra il punteggio. Bretenreiter cambia le carte in zona offensiva, intenzionato a vincere inserisce Di Santo al posto di Huntelaar, apparso spento nel corso della partita, ma l’Augsburg, dopo un momento di apnea, torna a farsi in avanti e all’ultima giocata disponibile trova il gol della vittoria con il tiro al volo di Cayubi, una violentissima conclusione dall’interno dell’area di rigore che si infila sotto l’incrocio dei pali.

Borussia Dortmund-Eintracht Francoforte 4-1

Gli uomini di Tuchel giungono alla terza vittoria consecutiva, consolidando il secondo posto in classifica, a soli cinque punti dal Bayern Monaco. Il Borussia si schiera nuovamente con un aggressivo 4-3-3, un modulo congeniale a Castro, che da il meglio di se nel ruolo di mezzala. In avanti il solito trio composto da Reus, Aubameyang e Mkhitaryan.
I padroni partono subito forte, e dopo soli due minuti hanno l’occasione per portarsi in vantaggio con Aubameyang, che si avventa su un pallone vagante in area calciato dalla bandierina, ma Abrham, posizionato sulla linea di porta riesce a deviare. Sorprendentemente è l’Eintracht a portarsi in vantaggio con Meier, l’attaccante, servito al limite di Seferovic, approfitta della staticità dei due difensori per infilare il portiere avversario con un tiro rasoterra. Siamo al 7′ e pochi istanti dopo il vantaggio della compagine di Francoforte, Aubameyang sigla il pareggio, ma la rete viene annullata per fuorigioco. Il capocannoniere della Bundesliga è una vera furia, incontenibile una volta che parte palla al piede, su una delle sue accelerazioni nasce il gol del pareggio: Aubameyang si invola sulla fascia e serve Mkhitaryan che appoggia in rete con un comodo tap-in. Il gioco in verticale del Borussia Dortmund costringe gli avversari ad arroccarsi nella propria area di rigore, al 37′ Aubameyang si vede annullare un secondo gol per posizione irregolare sugli sviluppi di un corner, e al termine del primo tempo sbaglia addirittura un calcio di rigore. Ma il tiro dagli undici metri cambia radicalmente la partita, in quanto provoca l’espulsione di Medojevic.
La partita si mette in discesa per il Dortmund, che deve però fare a meno di Reus, l’esterno tedesco infatti è costretto a lasciare il campo al 43′ per un risentimento muscolare, al suo posto Kagawa.

Il vantaggio del Borussia Dortmund arriva nel secondo tempo, finalmente Aubameyang, dopo due gol annullati e un rigore sbagliato, riesce a gonfiare la rete grazie al cross di Kagawa. Passano appena cinque minuti, con l’Eintracht in completa balia degli avversari che allungano le distanze con Matt Hummels. Il gol del 3-1 nasce su calcio d’angolo, la difesa di Francoforte respinge inizialmente di testa, la sfera finisce fra i piedi di Mkhitaryan che tenta la conclusione di prima, Hradecky respinge la conclusione, sulla quale si avventa il difensore che segna a porta vuota.
Nel finale c’è un momento di gloria anche per Adrian Ramos, l’attaccante colombiano entra nel finale al posto di Mkhitaryan e alla prima occasione utile batte il portiere di testa grazie al cross di Piszczek.

Il Borussia Dortmund per sperare nella rimonta deve continuare ad esprimere questo tipo di gioco estremamente aggressivo e dinamico, cercando di trovare il giusto equilibrio, dato che i gol subiti fino a questo momento sono già 21, a discapito del miglior attacco del torneo, 46 reti, grazie a uno straripante Aubameyang oggi giunto a quota 18.
D’altro canto è critico il momento dell’Eintracht Francoforte, che staziona nella zona play out a 14 punti assieme all’Hannover.

Classifica Bundesliga, sedicesima giornata

# Squadra PG V N P R P
1. Bayern 16 14 1 1 45:8 43
2. Dortmund 16 12 2 2 46:21 38
3. Hertha 16 9 2 5 24:18 29
4. Wolfsburg 16 7 5 4 25:18 26
5. Monchengladbach 16 8 2 6 31:28 26
6. Leverkusen 16 7 3 6 24:20 24
7. Mainz 16 7 3 6 23:21 24
8. Schalke 16 7 3 6 22:23 24
9. Amburgo 16 6 4 6 19:22 22
10. Colonia 16 5 6 5 16:20 21
11. Ingolstadt 16 5 5 6 11:17 20
12. Darmstadt 16 4 6 6 15:23 18
13. Augsburg 16 4 4 8 20:26 16
14. Brema 16 4 3 9 16:30 15
15. Francoforte 16 3 5 8 19:27 14
16. Hannover 16 4 2 10 18:28 14
17. Hoffenheim 16 2 7 7 17:24 13
18. Stoccarda 16 3 3 10 19:36 12

 

 

 

COPY CODE SNIPPET
About Nicholas Gineprini 544 Articoli
Sono nato a Urbino il 2 maggio 1991. Nel luglio 2015 ho conseguito la laurea in Chimica e tecnologie farmaceutiche. Mi occupo di giornalismo sportivo con un'attenzione particolare al lato economico e allo sviluppo del calcio in Cina, che approfondisco nel mio Blog Calcio Cina. Nel febbraio 2016 ho pubblicato il mio primo libro: IL SOGNO CINESE, STORIA ED ECONOMIA DEL CALCIO IN CINA, il primo volume, perlomeno in Europa a trattare questo argomento. Scrivo anche di saggistica (sovversiva) per kultural.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.