Roma, l’incubo Cole sta per finire: due club sull’inglese

roma

La Roma non sta certo attraversando un ottimo periodo, come testimonia la qualificazione agli ottavi di Champions League ottenuta con estrema sofferenza: la squadra gioca male, l’ambiente è insofferente e anche all’interno della squadra i rapporti fra i giocatori non sembrano propriamente idilliaci. In questo clima tutt’altro che felice, una buona notizia arriva dal “Sun“: la Roma sarebbe vicinissima alla cessione di Ashley Cole, terzino sinistro inglese arrivato lo scorso anno dal Chelsea a parametro zero, che in giallorosso non ha lasciato il segno, tanto da finire fuori rosa all’inizio di questa stagione.

L’ex nazionale inglese, però, porta con sé un grosso fardello chiamato stipendio, che si aggira attorno ai 4 milioni annui. Un vero e proprio salasso per le casse della Roma, soprattutto perché l’inglese non ha dato un apporto significativo alla causa giallorossa. A venire in soccorso del club di James Pallotta ci sarebbero due squadre: l’Aston Villa, attuale fanalino di coda della Premier League, e il New York City, club della MLS dove militano, fra gli altri, Andrea Pirlo, Frank Lampard e David Villa.

L’interesse dei Villans è stato confermato anche dal tecnico della squadra di Birmingham, Remi Garde:”Credo che ogni buon giocatore sia interessante per il nostro club. E Ashley Cole lo è senz’altro“. A volerlo fortemente al New York City, invece, sarebbe Patrick Viera, neo-allenatore degli statunitensi nonché ex compagno di squadra di Cole ai tempi dell’Arsenal. Per la Roma, quindi, l’incubo Cole sembra destinato a durare ancora per poco. Salvo imprevisti.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.