Roma da incubo: è la peggior difesa d’Europa

La sconfitta al Camp Nou per 6-1 è stata l’ennesima dimostrazione del fatto che ancora la Roma non è pronta a cavalcare i grandi palcoscenici internazionali. Tentare di fare partita contro il Barcellona in questo momento della stagione è una impresa ardua, se non impossibile considerando anche il 4-0 subito dal Real Madrid al Santiago Bernabeu. Ma la goleada che i giallorossi hanno subito ieri sera non è un caso isolato. I numeri parlano chiaro: la Roma è la peggior difesa nelle competizioni europee, dopo cinque partite i gol subiti sono sedici, più di tre a partita. Addirittura gli uomini di Garcia sotto questo punto di vista hanno fatto peggio anche del Maccabi Tel Aviv, che ha subito 15 reti, ma è ancora a zero punti.

Questione di mentalità oltre che di uomini, la Roma in campo internazionale è spesso scesa in campo con un atteggiamento timoroso e quando è stata chiamata a gestire il vantaggio si è fatta sempre rimontare, in quanto ha sempre rinunciato a giocare la partita, la dimostrazione lampante è la doppia rimonta effettuata dal Leverkusen sia all’andata che al ritorno, per un totale di sei gol subiti in due partite. Ad aggravare la situazione vi è anche la totale assenza di ricambi nel reparto arretrato, Castan non è ancora al meglio e gli unici che possono giocare come coppia centrale sono Manolas e Rudiger, con De Rossi che può essere adattato in situazioni di emergenza. Critica anche la situazione sulle fasce, con Florenzi e Digne titolari, le riserve, ovvero Maicon e Torosidis, non danno garanzie di rendimento, ma soprattutto di continuità, in particolar modo il brasiliano è spesso stato escluso dall’allenatore francese.

Il trend negativo per la Roma va avanti oramai da ben 27 partite europee, con 61 gol subiti, fra cui spicca anche il 7-1 del Bayern Monaco lo scorso anno. Sarà fondamentale invertire tale tendenza in vista della sfida contro il Bate, perdere significherebbe mandare all’aria una stagione.

COPY CODE SNIPPET
About Nicholas Gineprini 544 Articoli
Sono nato a Urbino il 2 maggio 1991. Nel luglio 2015 ho conseguito la laurea in Chimica e tecnologie farmaceutiche. Mi occupo di giornalismo sportivo con un'attenzione particolare al lato economico e allo sviluppo del calcio in Cina, che approfondisco nel mio Blog Calcio Cina. Nel febbraio 2016 ho pubblicato il mio primo libro: IL SOGNO CINESE, STORIA ED ECONOMIA DEL CALCIO IN CINA, il primo volume, perlomeno in Europa a trattare questo argomento. Scrivo anche di saggistica (sovversiva) per kultural.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.