Il Villarreal Juvenil è campione di Spagna

Per la prima volta nella sua storia il Villarreal Juvenil ha alzato la Copa de Campones, ovvero il titolo assegnato alla squadra Juniores più forte di Spagna. Una cavalcata inarrestabile per i ragazzi di Javi Calleja, una vecchia conoscenza da queste parti e che in molti potrebbero ricordare come centrocampista esterno in un Inter-Villarreal 2-1, andata dei quarti di finale di Champions League 2005/06. Dopo essersi aggiudicati il raggruppamento regionale sui pari età del Valencia, hanno avuto accesso al tabellone finale della Copa de Campeones, che mette di fronte tutti i campioni delle Divisiónes de Honor, i tornei territoriali della categoria. Nella fase finale il MicroSottomarino ha incrociato le stesse sfidanti della gloriosa campagna 2007/08 quando eliminò Real Sociedad e Rayo Vallecano prima di cadere in finale sotto i colpi dell’Espanyol, in una finalissima in cui giocavano due attuali componenti della prima squadra: Mario Gaspar tra le fila groguets, e Víctor Ruiz tra le fila catalane. Sette anni dopo il Juvenil “A” amarillo è riuscito a trionfare nella categoria massima del calcio spagnolo giovanile, per analogia nel campionato Primavera iberico.

Nel tabellone nazionale il Villarreal ha rifilato prima un entusiasmante 3-1 alla Real Sociedad, campione del Gruppo II (che racchiude oltre ai Paesi Baschi, anche Aragona, La Rioja e Navarra), dopo una gara dominata ma protratta ai tempi supplementari dove lo statunitense Mukwelle Akale ha firmato il sorpasso e Mario González ha completato la doppietta personale. In semifinale il Rayo Vallecano, campione del Gruppo V (che comprende oltre alla Comunidad de Madrid, anche Castiglia y León ed Estremadura) è caduto grazie alla rete di Simón Moreno e così sette anni dopo il MicroSottomarino se l’è rivista con l’Espanyol. I campioni della Catalogna si erano sbarazzati con un netto cinque a zero del Las Palmas ai quarti e con un 2-1 al Real Madrid, qualificato come miglior seconda ma campione uscente, in semifinale. Ma nella sfida decisiva sul campo di Almuñécar il Villarreal ha dimostrato di essere la squadra più forte portandosi sullo 0-2 già prima della mezzora grazie alle reti del solito Mario González e di Genís, salvo farsi recuperare negli ultimi cinque minuti del match tra l’88’ e il 93’. Ma la grande personalità dei ragazzi di Javi Calleja ha permesso loro di risolvere la gara prima dell’avvento dei rigori con lo storico gol firmato da Mathi.

Questo trionfo è a tutti gli effetti il primo titolo nazionale della cantera amarilla. Spesso le squadre giovanili del Villarreal si sono aggiudicate trofei prestigiosi e coppe internazionali, ma mai erano riuscite ad alzare una “coppa che conta”. Solitamente i tornei giovanili sono competizioni della durata di pochi giorni o settimane, e i campionati federali si sono spesso conclusi con successi regionali non concretizzatisi poi nella fase finale nazionale. Fra i principali ragazzi tenuti sott’occhio dalla dirigenza amarilla figurano i due centrocampisti centrali Rodri, nel giro della nazionale under-17, e Iván Cassano, il cui soprannome deriva proprio dal nostro Fantantonio nel suo periodo in Spagna; l’esterno Alfonso Pedraza, che in meno di un anno è riuscito a debuttare nel Villarrreal C, B e in prima squadra; e l’attaccante Mario González, che con i suoi nove gol in ottocento minuti è il vice-pichichi della squadra C. Promesse su cui la presidenza punta a spron battuto, basti considerare che quest’anno, tra i giocatori di movimento della prima squadra, il podio dei più utilizzati è interamente occupato da canterani: Mario Gaspar, Jaume Costa e Manu Trigueros, con Bruno Soriano che prima dell’infortunio è sempre stato in pole position.

Inoltre i ragazzi di Javi Calleja, il cui contratto è in scadenza a giugno, potranno prender parte alla UEFA Youth League, quella che dai principali organi di stampa italiani è soprannominata la “Champions League dei giovani”. In realtà fino a quest’anno vi hanno partecipato solo le trentadue squadre giovanili dei club qualificatisi per la Champions League, da cui son stati ripresi calendari e format. Ma dalla prossima edizione, parallelamente a queste, vi saranno altre trentadue partecipanti qualificate per meriti propri tramite i vari campionati nazionali e perciò il Villarreal potrà tenere alto i colori spagnoli in virtù del titolo Juvenil appena vinto. Ennesima pietra miliare di una società che ha una fede incondizionata nel lavoro coi giovani allevati in casa.

(Foto: villarrealcf.es)

COPY CODE SNIPPET
About Mihai Vidroiu 589 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia, e più in generale per il calcio, oltre ad altri mille interessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.