Championship: Foxes in fuga, Burnley e Derby rallentano

Risultati a sorpresa quelli del turno infrasettimanale di Championship, per l’esattezza il 35°. In testa prosegue la marcia di avvicinamento del Leicester che sbanca con facilità Barnsley e ora si porta a +15 sul terzo posto ed il ritorno in Premier League è praticamente ipotecato. Dietro le inseguitrici non corrono come le Foxes, ma camminano. Infatti Burnley e Derby sono bloccate dal pari contro Birmingham e Bolton. I Clarets di Sean Dyche erano pronti a festeggiare la vittoria anche stasera in quanto stavano conducendo per 2-3 a St.Andrews ma il provvidenziale gol di Federico Macheda allo scadere (doppietta per lui) ha beffato i sogni di gloria della seconda in classifica che così rimane a -7 dal Leicester ed il vantaggio dal Derby terzo in classifica rimane invariato: +7. I Rams di Steve McLaren perdono un occasione incredibile non riuscendo a far gol al Bolton che nelle ultime due giornate aveva strapazzato Blackburn e Leeds a suon di gol, ottimo punto dunque per i Trotters di Dougie Freedman. La rincorsa del Derby prosegue ed hanno comunque tutte le carte in regola per farcela. In zona playoff chi fa passi avanti è il Reading , corsaro a Leeds ieri sera (2-4), che grazie a questa vittoria ritrova la top six.

Il Nottingham Forest mette fine alla serie negativa di 3 sconfitte consecutive accumulate nelle scorse settimane cogliendo un pari prezioso al Riverside di Middlesbrough (1-1) contro la squadra di Karanka. I Reds rimangono in zona play-off però dovranno stare molto attenti perché il Wigan, settimo in classifica, è a -1. Il Qpr di Redknapp sbanda ancora e va clamorosamente KO a Brighton 2-0. Meritatissima la vittoria dei Seagulls di Oscar Garcia che ora si portano a -2 dai play-off mentre gli Hoopers non riescono a dare seguito alla vittoria di sabato scorso a Birmingham ed ora sono ben 10 le lunghezze che li separano dalla zona di promozione automatica, davvero tanti. Dopo la clamorosa qualificazione alle semifinali di FA Cup ai danni del Manchester City (clicca qui per il punto di Davide “K” Cappelli), continua il momento positivo del Wigan di Uwe Rosler, che nel posticipo di stasera ha battuto 1-0 lo Sheffield Wednesday grazie ad un rigore all’88’ trasformato dallo specialista Jordi Gomez. I Latics hanno ancora due gare da recuperare e con il 3 punti di stasera sono praticamente in zona play off, lontana 1 sola lunghezza e di questo passo i detentori della FA Cup potranno continuare a scalare le alte vette della classifica.

Prosegue l’hara-kiri del Blackburn,che dopo aver perso domenica scorsa nel derby del Lancashire contro il Burnley, ieri sera è incappato nella terza sconfitta consecutiva contro il Bournemouth, che grazie al solito Grabban (suo il gol vittoria al 67’) riesce a cogliere 3 punti che equivalgono alla salvezza. I Rovers anche stasera hanno dimostrato di non essere in grado di farcela per i play-off, ed i 9 punti di distacco dalla top six iniziano a pesare. In zona salvezza ritorna alla vittoria il Blackpool di Barry Ferguson che non vinceva da fine novembre. Battuto il Millwall, diretta concorrente per la salvezza, questi 3 punti fanno davvero morale e finalmente fanno respirare un po’  i Tangeriners che negli ultimi mesi erano sprofondati un vortice che sembrava davvero essere senza fine. I Lions di Holloway rimangono sempre ai bordi della zona pericolo, e la sconfitta di ieri sera è davvero un brutto segnale. Anche il Doncaster coglie 3 punti di vitale importanza contro il Watford in rimonta per 2-1, e riescono a portarsi a +7 dalla bottom three. Altra occasione buttata al vento per gli Hornets di Sannino che rimangono stabili a metà classifica senza infamia né lode.

Lo Yeovil non ce la fa e soccombe in casa all’Ipswich che grazie a questa vittoria rimane nei pressi della zona play -off pur se soffrendo fino all’ultimo ad Huish Park, ma come si sa in questo periodo della stagione è il risultato che conta. Prosegue la crisi nera del Leeds che dopo il pesantissimo 1-5 di sabato ne prende altri 4 contro il Reading, subendo un’altra dura umiliazione davanti ai propri tifosi. Ormai i play-off non sono più raggiungibili e si dovrà iniziare a programmare con serietà il futuro, attendendo l’esito della ratifica del take over da parte di Cellino. Esordio incolore sulla panchina del Charlton per Josè Riga, tecnico belga chiamato ieri a sostituire Chris Powell esonerato. Infatti gli Addicks non vanno oltre lo 0-0 contro l’Huddersfield e onestamente poco gli serve il pari. Comunque il club di Londra sud ha ora dalla sua ancora 4 gare da recuperare, molte delle quali, se vorranno salvarsi, saranno necessariamente da vincere.

Championship, 35esimo turno

Barnsley-Leicester 0-3
Brighton-QPR 2-0
Derby-Bolton 2-0
Doncaster-Watford 2-1
Leeds-Reading 2-4
Middlesbrough-Nottingham Forest 1-1
Yeovil-Ipswich 0-1
Blackpool-Millwall 1-0
Birmingham-Burnley 3-3
Blackburn-Bournemouth 0-1
Charlton-Huddersfield 0-0
Wigan-Sheffield Wednesday 1-0

classifica: Leicester 77, Burnley 70, Derby 62, QPR 60, Nottingham Forest 56, Reading 55, Wigan 55, Brighton 53, Ipswich 51, Blackburn 46, Watford 45, Bournemouth 45, Middlesbrough 44, Huddersfield 44, Leeds 44, Bolton 40, Sheffield Wednsday 39, Blackpool 38, Birmingham 37, Doncaster 36, Millwall 31, Yeovil 29, Barnsley 29, Charlton 28.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.