Omofobia, Campbell: ‘Calcio inglese non pronto per coming out’

Una realtà omofoba a detta molti, difficile stabile con certezza se sia vero ma comunque nel mondo del calcio l’omosessualità è ancora tabù. Di questo avviso è pure Sol Campbell, ex colonna della nazionale inglese: “Io non credo che il calcio inglese sia pronto per permettere a un calciatore gay di fare coming out”. Thomas Hitzlsperger, tedesco ex Lazio, ha recentemente dichiarato di essere gay, Campbell però sottolinea come tali dichiarazioni siano arrivate una volta appesi gli scarpini al chiodo: “Ha scelto di farlo adesso anche perché non gioca più e non deve entrare in uno stadio. A volte i fan possono essere davvero vili”. Da cambiare c’è una certa concezione del tifo: “Io ero molto timido da ragazzo – afferma ai microfoni BBC –  e non volevo parlare della mia vita fuori dal campo di gioco, ho sempre voluto concentrarmi sul calcio. In un minuto passi dal Tottenham all’Arsenal e la gente comincia a urlarti certe cose dagli spalti. E’ abbastanza spaventoso che poi quelle cose vengano prese per oro colato”.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.