Siviglia-Maribor 2-1: Reyes e Gameiro zittiscono gli sloveni

EUROPA LEAGUE SIVIGLIA-MARIBOR Al Ramòn Sanchez Pizijuan basta un gol per tempo al Siviglia per sbrogliare la pratica Maribor e staccare il pass per gli ottavi di finale, dove verranno attesi dal Betis nel sentitissimo derby andaluso.

Dopo il 2-2 nella gara d’andata in terra slovena serviva un miracolo ai balcanici per ribaltare le sorti su un campo in cui gli andalusi non sono soliti lasciare scampo agli avversari. Gli uomini di Unai Emerì controllano agevolmente il match sfruttando il maggior spessore tecnico, il Maribor non punge e si limita a contenere le avanzate avversarie. L’episodio che sblocca la partita è a dir poco rocambolesco, retropassaggio per Handanovic (cugino dell’interista Samir) che nel tentativo di rinvio colpisce Reyes e la palla rotola mestamente in rete.

Nella ripresa il canovaccio della partita non cambia, così come le disattenzioni del reparto arretrato sloveno: stavolta il colpevole è Arghus Soares, difensore centrale con un passato anche alla Reggina, su lancio in profondità in preda al panico offre un cioccolatino scartato da Kevin Gameiro, che batte Handanovic con un gran diagonale per il suo quarto gol europeo. Partita chiusa, serve a poco la zampata di Vrzic a tempo scaduto, se non a rendere meno amara l’eliminazione della sua squadra, per altro quasi del tutto scontata alla vigilia del doppio confronto.

Bravi gli andalusi a non complicarsi ulteriormente la vita e a non privarci agli ottavi del sopracitato derby sevillano con il Betis, brutto anatroccolo nella Liga (ultimissima ad un passo dalla retrocessione in Liga Adelante) maestoso cigno in Europa, capace di espugnare il campo del Rubin e che darà il sangue per salvare una stagione fin qui fallimentare.

 

COPY CODE SNIPPET
About Andrea Gatti 567 Articoli
24 anni, appassionato di sport a tutto tondo (football americano, basket, golf e ovviamente calcio), letteratura, film e auto. Dopo aver conseguito la maturità linguistica, lavoro attualmente per una multinazionale metalmeccanica, mi occupo di calcio estero per passione ed amore per il rettangolo verde.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.