Galatasaray-Chelsea 1-1, promossi e bocciati

GALATASARAY-CHELSEA 1-1, I PROMOSSI

Azpilicueta – La nota più positiva per Mourinho. Non è mai sotto la luce dei riflettori, ma con il passare del tempo questo giocatore sta diventando una pedina sempre più fondamentale dello scacchiere dello Special One. Nonostante giochi adattato sulla fascia sinistra, il terzino basco migliora di partita in partita. Difende e spinge sulla fascia per tutti i novanta minuti e serve l’assist a Torres per il gol del momentaneo vantaggio Blues. Arma segreta in una serata molto difficile.

TorresEl Nino fa il suo e ripaga la fiducia di Mou. Alla prima occasione la butta dentro senza pensarci su due volte. Nella ripresa non sfrutta l’occasione per rendere la sua serata perfetta, ma va bene comunque così. Il gol che, complice l’infortunio, mancava da tempo è finalmente arrivato.

Felipe Melo – Il solito guerriero, Melo non cambia mai. Il migliore in campo del Galatasaray esalta con i suoi interventi il pubblico della Turk Telekom Arena, che ricambia venerandolo come un gladiatore romano.

Alex Telles – Gioca da veterano nonostante sia solo un classe ’92. Il ragazzo impressiona tutti nella prima tra i grandi d’Europa. Fa tutto benissimo, cancella Schurrle, aiuta i suoi in fase offensiva e giusto per non farsi mancare niente si rende pericoloso in zona Cech un paio di volte. Tutto sotto l’occhio vigile del Mancio, che se la ride “sotto i baffi” per l’ottimo colpo di mercato messo a segno.

Chedjou – Una nota di merito va anche attribuita al difensore camerunense, non tanto per la prestazione ma per il gol dell’uno a uno che tiene aperto il discorso qualificazione. Quando si dice che un difensore fa la differenza…

GALATASARAY-CHELSEA 1-1, I BOCCIATI

Hajrovic – Tutti si sarebbero aspettati un “buona la prima” da lui. Il talento bosniaco però delude le aspettative e il Mancio, forse troppo severamente, lo sostituisce alla mezzora del primo tempo. Non sarà sicuramente la serata che un giorno racconterà ai suoi nipoti.

Eboue – Ad alcuni scolari si dice “è intelligente ma non si applica”, stasera però a Emmanuel non fa difetto la voglia di faticare ma l’intelligenza tattica. Sul gol di Torres ha le sue belle colpe.

Schurrle – Impalpabile come zucchero a velo, non contribuisce però ad addolcire la manovra dei Blues e si perde in un bicchiere d’acqua. Passa diversi minuti a cercare la sua zollett… pardon, zolla di terreno ma José è stanco di aspettare al bancone e lo sostituisce con Mikel. Caffè amaro per Mou.

Eto’o – Solo il finale di partita per lui, ma quando mandi in campo uno come il camerunense ti aspetti sempre che possa inventarsi qualcosa, l’ha fatto tante volte ma questa non è la sua serata. Al gol non va nemmeno vicino, sarà per la prossima volta.

COPY CODE SNIPPET
About Enxhi Fero 113 Articoli
Originario dell'Albania, studente universitario di 20 anni con tanti sogni nel cassetto. Grazie a TuttoCalcioEstero coltiva la sua passione verso il giornalismo sportivo. Oltre al calcio anche tanto basket.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.