Everton-Swansea 3-1: Martinez non sbaglia una mossa

FA CUP EVERTON SWANSEA – L’Everton ha tanti assenti, impossibile non citare lo sfortunatissimo Oviedo ma anche Lukaku è una bella tegola, Martinez si ritrova a inventare contro lo Swansea che fu suo, sia da calciatore che come allenatore, soprattutto per quanto riguarda l’attacco. Il gol che serve arriva dal gigante in prestito dal Monaco, Lacina Traoré. Gran debutto per l’invoriano, che dopo quattro minuti dal fischio d’inizio riceve da Distin e infila in rete con il tacco. E pensare che lo Swansea in avvio è andato vicino al gol, ma Vazquez non è stato capace di trovare il tempo giusto per la conclusione. I gallesi sono vivi, a premiarli al quarto d’ora arriva il gol del pareggio. Azione strana, il cross di Taylor piove cade in area a difesa schierata, De Guzman ha modo di staccare senza problemi e di testa infila l’incolpevole Robles. Al 22esimo palla in mezzo di Baines dalla sinistra, Pienaar tocca e la palla prende una traiettoria strana che termina sul palo, sulla ribattuta arriva Traoré ma Tremmel salva. Primo tempo splendido, non mancano i contrasti duri come quello che obbliga Bartley a lasciare il campo, al suo posto Williams. Tremmel protagonista al minuto 39, la punizione di Mirallas è insidiosa e lui non si fa cogliere impreparato. Un primo tempo davvero divertente, risultato tutto da decidere nella ripresa.

Monk manda in campo Dyer per Routhledge, cambio tattico. Entrambe le squadre cercano il colpo, Martinez deve dosare le forze e dopo un quarto d’ora fa una doppia sostituzione, esce tra gli applausi l’esordiente Traoré e con lui Barkley fisicamente non al massimo, dentro Naismith e Osman. Everton che spinge, Pienaar ci prova per l’ennesima volta, al 64esimo il suo colpo di testa in tuffo lascia di sasso Tremmel (in campo nel secondo tempo con un cappellino d’altri tempi) che vede la palla uscire di un soffio. La spinta dei Toffees trova risultato un minuto dopo, l’ingresso in campo di Naismith si rivela una mossa azzeccata, l’ex Rangers mette pressione allo sbadato Taylor, gli soffia il pallone e infila il portiere. Quarto gol in cinque partite per lo scozzese. I padroni di casa vogliono ammazzare l’incontro, Mirallas spreca l’ottimo suggerimeno dalla destra e butta alle stelle. Lita al posto di Lamah, lo Swansea prova a rientrare in partita ma l’Everton colpisce ancora. Iniziativa di Naismith che entra in area e viene steso da Richard, Baines trasforma con freddezza dagli undici metri. Tutto fatto per l’accesso al turno successivo, il sogno è quello di eguagliare la finale conquistata sotto la gestione Moyes. Non si può dire che gli Swans non ci provino, anzi, ma i Toffees corrono come pazzi pure da azzoppati, a proposito negli ultimi minuti c’è spazio per il rientrante Deulofleu. La gara nel frattempo si incattivisce un po’, Naismith resta a terra e i Toffees chiudono la gara in inferiorità numerica ma poco male, missione compiuta, si va ai quarti. Lo Swansea saluta l’FA Cup, i pensieri sono tutti rivolti alla sfida di Europa League con il Napoli.

COPY CODE SNIPPET
About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.