Real Madrid-Villarreal 4-2: Bale e Benzema affondano il submarino

Poker e primato. Il Real Madrid regola 4-2 il Villarreal e si guadagna – almeno momentaneamente –  la testa della classifica. Gara avvincente, ricca di spunti tecnici e preziosismi. Tra le fila dei padroni di casa da sottolineare le splendide prestazione di Bale e Di María, entrambi decisivi con gol ed assist.

Il Real Madrid , privo di Ronaldo ma con Gareth Bale tra gli undici titolari, affronta al “Santiago Bernabeu” il sempre ostico Villarreal. La truppa di Marcelino schiera il classico 4-4-2 con il doble pivote, piazzando in avanti Giovani Dos Santos e Pereira.

In avvio di gara, dopo una manciata di minuti Dorado omaggio di un assist al bacio Bale, spedendolo davanti al povero Asenjo: scavetto e gol, 1-0. Il turbolento approccio alla gara degli ospiti spazza via tutte le paure delle vigilie in casa madrilena, spianando la strada agli uomini di Ancelotti. Pereira prova a suonare la riscossa da fuori, ma Diego López risponde presente.Il gallese dominala sfida e incendia la fascia destra. Al  10’ su un suo cross prima Benzema e successivamente Modric non puniscono.

Match vibrante. Esce Marcelo (probabile contrattura) ed entra Coentrao. Edu Ramos testa i riflessi dell’estremo blancos dalla distanza, ma non punge. Al 25’ arriva il raddoppio: un sontuoso Bale brucia tutti, va sul fondo e scaglia in mezzo all’area un pallone spinto in rete da Benzema. Sembra finita, ma il cuore del submarino amarillo continua a pulsare. Mario recupera palla sulla trequarti blanca, entra dentro l’area e spara di pura potenza un siluro sotto l’incrocio dei pali. Partita riaperta nei pressi della sirena finale della prima frazione. Prima dell’intervallo c’è spazio per un sinistro volante di Di María disinnescato da Asenjo.

Nella ripresa il Villarreal serra i ranghi e cerca di abbassare i ritmi della sfida. Solo l’imbucata del solito Di María per Jesé apre la scatola amarilla e sembra chiudere la sfida. Da segnalare  pregevole tocco di esterno del canterano (giunto alla quarta rete stagionale) a beffare il portiere. Sembra  finita. Sembra. Punizione dai ventotto metri, pennellata mancina di Giovani Dos Santos e tutto di nuovo in bilico.

Il Real non soffre, ma accusa il colpo dal punto di vista psicologico. Il tecnico italiano manda in campo Xabi Alonso per “El Fideo”; dall’altra parte Marcelino sbilancia ulteriormente la squadra buttando nella mischia Perbet. Le paure dei Galacticos si dissolvono definitivamente quando Benzema riceve palla al limite, prende la mira e preme il grilletto. Rasoiata sul primo palo e 4-2. Questa volta è finita. Il Villarreal crea azioni confusionarie e smette di usare il raziocinio; il Madrid controlla senza grossi affanni.

Batte un colpo il Real. E ora aspetta in poltrona i risultati di Atletico Madrid e Barcellona. Guardando tutti dall’alto verso il basso.

REAL MADRID-VILLARREAL 4-2 (2-1)

Real Madrid (4-3-3):Diego López; Carvajal, Pepe, Ramos, Marcelo( 15’ Coentrao); Illarra, Modric, Di María (63’ Xabi Alonso); Benzema, Bale, Jesé. All.:Carlo Ancelotti

Villarreal (4-4-2): Asenjo; Mario, Musacchio, Dorado, Jaume Costa; Edu Ramos (57’ Trigueros), Bruno, Aquino, Moi Gómez (62’ Roman): Jony Pereira (67’ Perbet), Giovani. All.:Marcelino García Toral

Arbitro: González González

Marcatori: 6′ Bale (R), 24′ Benzema (R), 42’ Mario (V), 64’ Jesé (V), 69’ Giovani (V), 75’ Benzema (R)

Note: ammoniti: Mario (V), Costa (V))

 

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.