Norwich-Manchester City 0-0: il gol non si vede, Pellegrini mette gli occhiali

PREMIER LEAGUE NORWICH MANCHESTER CITY – Il Manchester City cerca il riscatto dopo la sconfitta casalinga contro il Chelsea, ma la visita al Carrow Road può essere pericolosa: il Norwich ha bisogno di punti per allontanarsi dalle zone calde della classifica.
Pellegrini opera tre cambi rispetto a lunedì scorso: dentro Milner, Jovetic e clichy per Džeko, Nastasic e Kolarov, mentre Houghton preferisce Fer a van Wolfswinkel per fare coppia con Hooper.

Primi venti minuti blandi, col City che gioca sotto ritmo e il Norwich che prova ad approfittarne; prima Olsson spara fuori da buona posizione, poi su calcio d’angolo Hooper trova il gol, ma è giustamente annullato per la posizione di offside dell’ex-Celtic. I Citizens si scuotono e ricominciano a macinare gioco, creando occasioni da gol favoriti anche dalle amnesie dei centrali del Norwich. Demichelis fa la torre su un angolo e il colpo di testa di Negredo prende la traversa; pochi minuti dopo è Zabaleta ad andare vicino al gol. Negli ultimi minuti ci provano ancora Negredo (colpisce l’esterno della rete da posizione impossibile) e Jovetic (bel tiro al volo su cui Ruddy è attento) ma il risultato all’intervallo è fermo sullo 0-0.

Nella ripresa il City prova a scardinare la difesa del Norwich, il tiro a botta sicura di Jesus Navas viene miracolosamente rimpallato da Olsson. La partita diventa un assedio ma alla fine i tiri verso lo specchio saranno solo due. L’ingresso di Džeko non cambia la sostanza, anche se un suo colpo di testa va vicino alla rete. Nel recupero il Norwich va vicinissimo al colpaccio; un cross di Redmond trova van Wolfswinkel in ritardo, e il susseguente tiro di Plikington termina alto di poco. City che paga le assenze e le scorie della sconfitta in casa con il Chelsea.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.