Lille-Rennes 1-1: la squadra di Girard non sa più vincere

LILLE RENNES . Reduce da due sconfitte nelle ultime due uscite, il Lille sembrava aver l’occasione per rialzarsi contro un Rennes che non vince da inizio dicembre. Tuttavia, nonostante una gara dominata per intero, la squadra di Girard non è andata oltre il pareggio, rischiando anche il ko nel finale. Gli ospiti, con due soli tiri in porta, hanno sfiorato il colpo grosso e l’1-1 finale è un risultato che, dal punto di vista contabile, può soddisfare ampiamente il tecnico Montanier.

 

Già nel primo tempo, erano numerose le occasioni da goal dei padroni di casa che sfioravano il vantaggio in particolare con un colpo di testa di Basa, alzato in angolo da Costil. La gara si sbloccava comunque al 34′ con l’ivoriano Kalou che, pur sbagliano il controllo su un cross rasoterra di Roux, riusciva comunque a ribadire di testa in rete. Sembrava l’episodio decisivo per sbloccare la serie negativa del Lille, ma sette minuti più tardi, una dormita difensiva permetteva a Doucouré di intervenire da due passi su un traversone di Alessandrini per appoggiare alle spalle di Eneyama la palla del pareggio.

 

Nella rirpesa, il copione non cambiava, con la terza forza della Ligue 1 sempre alla ricerca del goal. Kalou e Mendes mettevano i brividi alla difesa ospite, però ad andare più vicino alla rete del vantaggio era il Rennes nel finale, quando Docouré si faceva ipnotizzare dall’estremo difensore del Lille. Il risultato rimaneva così inchiodato sull’1-1 e la squadra di Girard continuava a perdere terreno nella corsa al terzo posto. Per l’undici di Montanier, un punto che allontana momentaneamente a sette lunghezze la zona retrocessione.

 

Lille-Rennes 1-1 (34′ Roux, 41′ Doucouré)

COPY CODE SNIPPET
About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.