Coppa di Lega: Bordeaux-PSG 1-3. Chi fermerà i parigini?

BORDEAUX PSG . Con tre reti nel finale dei due tempi, il PSG sconfigge 3-1 il Bordeaux e resta in corsa anche in Coppa di Lega, una delle quattro competizioni che vedono impegnati i parigini in questa stagione. Grazie alla vittoria allo Chaban-Delmas, la squadra di Laurent Blanc si porta a soli 90 minuti di distanza dalla finale di Saint-Denis, in attesa di sapere quali saranno gli ipotetici avversari delle semifinali.

 

Prima parte di gara senza nessuna emozione, ma appena il PSG spinge sull’acceleratore, l’attacco della capolista della Ligue 1 fa male così al 35′ Ibrahimovic va in goal con una splendida girata al volo, tuttavia l’arbitro annulla giustamente per fuorigioco. Lo stesso Ibra coglie un palo pochi minuti dopo, comunqie il goal del vantaggio ospite arriva prima dell’intervallo e lo sigla Pastore, lasciato solo al centro dell’area, di piatto destro.

La ripresa si apre subito con il pareggio del Bordeaux, realizzato da Poko che approfitta di un erorre di Rabiot, incuneandosi in area e superando un incolpevole Sirigu in uscita. La ripresa si disputa sulla falsariga del primo tempo, ed è avara di emozioni. I due rispettivi portieri salvano il risultato con un paio di interventi decisivi, quindi, a cinque minuti dal 90′, quando i supplementari sembrano ormai alle porte, Rabiot trova la rete del nuovo vantaggio parigino.

 

Il Bordeaux accusa il colpo e tre giri di lancette più tardi, tocca a Matuidi lasciare la firma sul successo del PSG. Successo meritato, con il minimo sforzo: questo PSG potrà fare l’en-plein, almeno in campo nazionale?

 

Bordeaux – PSG 1 – 3 (45′ Pastore, 48′ Poko, 85′ Rabiot, 88′ Matuidi)

 

Copyright immagine: www.francefootball.fr

COPY CODE SNIPPET
About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.