Malaga – Atletico Madrid 0-1: la squadra di Simeone non conosce limiti, il Barça è avvisato

Liga Malaga Atletico –  Ad una settimana dallo scontro diretto contro il Barça, l’Atletico Madrid va a far vista al Malaga, nella prima partita del 2014 della Liga.
Trasferta molto insidiosa per i colchoneros. Infatti, nonostante la squadra allenata da Schuster si sia sicuramente indebolita rispetto alla passata stagione, rimane sempre una delle squadre più difficili da affrontare tra le mura amiche. E se a questo si vanno ad aggiungere le indisponibilità causa infortunio di Gabi e Raul Garcia, l’anticipo del sabato sembra non promettere nulla di buono per la capolista. Simeone, propria a causa dell’indisponibilità del suo capitano Gabi, schiera Koke in posizione centrale con Oliver Torres titolare sulla fascia sinistra. Per il resto confermatissimi i soliti nomi: Courtois tra i pali, linea difensiva composta da Juanfran, Godin, Minanda e Filipe, Tiago e Arda Turan a completare il centrocampo e la coppia stellare Villa – Diego Costa davanti. Da sottolineare tra i convocati dei bianco-rossi il nuovo acquisto Josè Sosa (anche se non verrà poi schierato), ex Napoli e Metalist.
Il Malaga invece scende in campo con una formazione più prudente. 5-4-1 con Juanmi unico terminale offensivo. La Rosaleda, come detto, è un campo difficile da espugnare e il Malaga lo dimostra ancor di più nei primi spezzoni di gara. Welington dopo cinque minuti si rende subito pericoloso sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Eliseu e Garcia fanno soffrire Diego Costa e soci in più occasioni nel primo quarto di gara. Ma è proprio in questi momenti che emerge la compattezza e la grandezza dell’Atletico Madrid. La squadra allenata da Simeone infatti dimostra di essere una macchina collaudatissima, capace di soffrire senza correre molto rischi e di rendersi pericoloso appena capita l’occasione. Proprio per questo dal ventesimo in poi si assiste ad un altro tipo di partita. L’Atletico sale in cattedra, e al ventiduesimo si rende pericolosissimo con Juanfran. Il terzino spagnolo si crea da sè lo spazio per il tiro smarcandosi di due avversari ma Willy Caballero è attento e respinge la conclusione. L’inerzia della partita è tutta a favore dell’Atletico. Il Malaga si intimorisce e lascia campo alle scorribande offensive avversarie. Arda Turan e Diego Costa sono i pericoli maggiori, e proprio quest’ultimi al quarantaduesimo creano scompiglio nell’area avversaria, ma l’assist del turco per il pichichi della Liga è neutralizzato dal pronto intervento del numero uno di casa. L’Atletico domina ma non riesce ad infliggere il colpo del k.o. ai propri avversari. Simeone lo capisce e decide di mandare in campo forze fresche nella ripresa. Fuori Arda Turan e lo spento Torres e dentro Adrian e Cristian Rodriguez. Anche Schuster però vuole vincerla e schiera così un’altra punta. Fuori Eliseu e dentro Santa Cruz per dare più sostanza al pacchetto offensivo. I colchoneros quest’anno però sembrano non conoscere ostacoli, e proprio nel momento più difficile del match trovano la rete del vantaggio. Minuto 70, Diego Costa nonostante la triplice marcatura riesce incredibilmente a trovare il pertugio giusto per servire Adrian a tu per tu con Caballero, il numero sette si fa respingere la conclusione ma sul tap-in arriva puntuale Koke, che di destro realizza il vantaggio per i suoi. Quarta rete stagionale per il giovane centrocampista di Simeone.
Schuster le prova tutte per rimettere in piedi la partita ma è tutto inutile. L’Atletico porta a casa la sesta vittoria consecutiva, la settima stagionale in trasferta. Numeri pazzeschi di una squadra pazzesca. che si presenta nel miglior dei modi all’appuntamento più importante di tutta la stagione. Il Barcellona deve stare veramente attento, perchè l’Atletico del Cholo Simeone non guarda in faccia a nessuno. Poi con un Diego Costa che anche quando non segna è decisivo, sognare in grande non costa nulla.

MALAGA (5-4-1): Caballero – Gamez – Sanchez -Welington – Angeleri – Antunes – Garcia – Camacho – Darder – Eliseu – Juanmi

ATL.MADRID (4-4-2): Courtois – Juanfran – Godin – Minanda – Filipe – Turan – Tiago – Koke – Torres – Costa – Villa

COPY CODE SNIPPET
About Enxhi Fero 113 Articoli
Originario dell'Albania, studente universitario di 20 anni con tanti sogni nel cassetto. Grazie a TuttoCalcioEstero coltiva la sua passione verso il giornalismo sportivo. Oltre al calcio anche tanto basket.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.