Villarreal-Siviglia 1-2, seconda sconfitta consecutiva per il Sottomarino Giallo

LIGA VILLARREAL SIVIGLIA – Al Madrigal andava in scena la sfida fra i padroni di casa del Villarreal e il Siviglia di Unai Emery. Padroni di casa che arrivano dalla sconfitta con il Barcellona fuori casa e vogliono la vittoria per chiudere l’anno nel migliore dei modi consolidando il quinto posto – insidiando magari la quarta posizione occupata dall’Athletic Bilbao – mentre il Siviglia vuole riprendersi le posizioni che merita. I primi venti minuti della partita sono molto combattuti a centrocampo e sono poche le chance per le due formazioni. Passato il 20° minuto la formazione ospite aumenta la sua pressione e trova il vantaggio: calcio piazzato del capitano biancorosso Rakitic colpo di testa di Cala – lasciato colpevolmente solo dalla retroguardia avversaria – palla che colpisce il palo alla destra di Asenjo e termina in rete. Reazione importante del Sottomarino Giallo, conclusione di Trigueros dal limite sulla quale il portiere ex Braga Beto è bravissimo a deviare in angolo.

Continua la spinta del Villarreal vicino al pari con il colpo di testa di Aquino – sicuramente non il suo miglior fondamentale – va sottolineata la giocata di Perez sulla fascia sinistra. Al minuto 35 si fa rivedere in avanti anche il Siviglia, sempre da fermo, lo schema libera Iborra ma il suo cross è troppo forte e nessuno dei compagni può arrivarci. L’ultimo pericolo della prima frazione è il contropiede portato avanti dai due messicani Aquino e Dos Santos, la palla finisce fra i piedi di Trigueros che non colpisce bene. Nel finale molte proteste nei confronti del direttore di gara, espulso il tecnico Marcelino, a causare questo nervosismo uno scontro in area di rigore fra Dos Santos e uno dei due difensori centrali.

La ripresa inizia con il cambio nel Villarreal, dentro Tomas Pina fuori il messicano Aquino. Primo pericolo per la porta difesa da Bastos Pimparel targato Dos Santos , ma la sua punizione termina di poco fuori. Gli ospiti sfiora il raddoppio al ’60 con il colpo di testa del colombiano Bacca che scheggia la traversa, bellissimo il cross del croato Rakitic; pochi minuti e altro pericolo targato Siviglia con la punizione dello stesso Rakitic, strepitoso Asenjo che nega il goal al capitano avversario. I padroni di casa ci credono e ci provano con le conclusioni prima del centrocampista Trigueros – su punizione – e poi con Musacchio fermato dall’estremo difensore avversario.

Nel momento migliore del Villarreal arriva però il secondo goal del Siviglia e porta la firma dell’attaccante colombiano Bacca – nona rete stagionale – il numero 9 sfrutta l’errore proprio del difensore avversario Musacchio e firma lo 0-2. Il Villarreal non molla e all’85 arriva la speranza: grande azione del Villarreal che porta al rigore commesso da Cala, dal dischetto si presenta Perbet – entrato nella ripresa per Uche – che non sbaglia. Nel finale mancano però le forze alla squadra di casa, non certo agevolata dal direttore di gara molto fiscale, e la partita si conclude sul punteggio di 2-1 per il Siviglia.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.