Bundesliga Preview- Record negativo per il Norimberga, oggi tre classiche del calcio tedesco

BUNDESLIGA, QUINDICESIMA GIORNATA / NORIMBERGA-MAINZ– Quindici partite consecutive senza nessun successo: mai nessuno, prima del Norimberga 2013/2014, era riuscito nella “impresa”. Il pareggio interno contro il Mainz, maturato sotto una fitta nevicata, fa entrare nella storia il Norimberga. Anche se il record non è certo dei più edificanti. Eppure la serata si era aperta sotto i migliori auspici per la squadra di Verbeek, passata in vantaggio al quinto grazie a Nilsson, che insacca di testa – complice un incerto Karius – un delizioso assist dell’onnipresente Kiyotake. Il Norimberga gioca meglio, si rende pericoloso in un paio di circostanze nella ripresa, ma ad un quarto d’ora dal termine subisce il pareggio per mano di Okazaki, che raccoglie un lancio lungo di Park, s’infila fra Pogatetz e Nilsson, e batte Schafer in uscita disperata. Nel finale, i padroni di casa si riversano in avanti in maniera scriteriata e non mettono mai in seria difficoltà Karius. Il Norimberga resta nei bassifondi della classifica. E la faccia stupita e contrariata  di Verbeek la dice “lunga” sul momento negativo dei bavaresi.

BUNDES PREVIEW : BORUSSIA-BAYER –  Sabato decisamente intenso in Bundesliga. Il piatto forte della giornata va in scena a Dortmund alle 18,30, con gli uomini di Klopp, attualmente terzi, che riceveranno la visita del Bayer Leverkusen, seconda forza del torneo. Gara di fondamentale importanza per i gialloneri, che in caso di vittoria aggancerebbero le aspirine al secondo posto. Klopp, però, è con gli uomini contati: oltre ai lungodegenti Hummels,Subotic, Schmelzer e Gundogan, non sarà dalla partita Marco Reus (che dovrebbe recuperare per Marsiglia), mentre restano in forte dubbio le presenze degli acciaccati Sahin e Bender. Va decisamente meglio a Hyppia, che dovrà fare a meno di Hilbert (alternativa di Donati sulla fascia destra) e Sam (assenza pesantissima), ma potrà contare sul resto della rosa.  Curiosa anche la sfida fra i fratelli Bender: nelle precedenti cinque sfide “fratricide”, Lars (Bayer) non ha mai battuto Sven (Borussia).

ALLE 15,30 DUE CLASSICHE – Nelle cinque partite in programma alle 15,30, spiccano due “classiche” del calcio tedesco: Werder Brema-Bayern Monaco  e Borussia M’Gladbach- Schalke 04.  A Brema si sfidano le due squadre che, nella storia della Bundesliga, hanno fatto più punti, più vittorie e più goal, ma oggi – nonostante le assenze di Schweinsteiger e Robben – il favorito indiscusso è uno solo: il Bayern. Il Werder, infatti, è da anni il lontano parente della squadra di successo degli scorsi decenni,  arranca nella parte sinistra della classifica e, al Weser, non batte il Bayern da sette anni. Se la sfida di Brema è la più “nobile”, quella di Mönchengladbach è la più “attuale”. I fohlen, tornati pimpanti – anche se meno belli – come due anni fa, cercheranno di respingere l’assalto al quarto posto dello Schalke, che in caso di vittoria si ritroverebbe ad un solo punto dalla squadra di Favre. Gara ad alta tensione in casa Knappen: la pesante sconfitta (1-3 contro l’Hoffe) patita in DFB Pokal, ha messo in discussione la posizione di Keller, allenatore mai troppo amato dalla tifoseria Konigsblau. Il Gladbach, che in casa ha vinto tutte le sette partite giocate ed è reduce da un filotto di cinque vittorie consecutive,  ha perso in solo sei delle quaranta sfide disputate fra le mura amiche contro la squadra di Gelsenkirchen.

LE ALTRE-  Promette spettacolo e gol, ma anche tanti “orrori” in fase difensiva, la sfida salvezza di Francoforte: l’Eintracht non vince in Bundesliga da nove giornate, ma è reduce dalla qualificazione in Europa League e dalla vittoria, un po’ troppo sofferta, in Coppa di Germania; l’Hoffenheim, squadra capace di qualsiasi cosa sia in positivo che in negativo, arriva con il vento in poppa per la qualificazione ottenuta nella coppa nazionale a discapito dello Schalke, ma ha guadagnato un solo punto negli ultimi quattro incontri di campionato. Gara decisamente complicata fra le mura amiche per l’Amburgo. I rothosen, reduci dal fortunoso successo di coppa contro il Colonia, ricevono la visita del tignoso Augsburg, una delle maggiori sorprese (ma fino a un certo punto) di quest’avvio di Bundesliga. Lo Stoccarda, che dopo un ottimo avvio sotto la gestione Schneider ha subito tre sconfitte nelle ultime quattro partite, cerca punti contro l’Hannover (ancora a zero nella  casella dei punti conquistati in trasferta)  per rilanciarsi in classifica e tornare a sperare nell’Europa.

IL PROGRAMMA

IERI

NORIMBERGA- MAINZ 1-1

OGGI H.15,30 

WERDER BREMA-BAYERN MONACO

BORUSSIA M’GLADBACH-SCHALKE 04

STOCCARDA-HANNOVER

EINTRACHT FRANCOFORTE-HOFFENHEIM

AMBURGO-AUGSBURG

OGGI H. 18,30 

BORUSSIA DORTMUND- BAYER LEVERKUSEN

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.